Ecco gli accorgimenti che dovremmo prendere per evitare forti mal di schiena quando stiamo seduti a lungo

La pandemia che ha sconvolto il Mondo negli ultimi due anni ha portato con sé grandi novità che hanno toccato tutti. Tra queste dobbiamo per forza citare lo smart working, ovvero la possibilità di lavorare da casa senza doversi per forza recare in ufficio.

Questa è sicuramente una bella comodità che garantisce maggior equilibrio tra lavoro e vita privata, però porta anche con sé alcuni lati negativi. Alcuni sono di carattere fisico: pensiamo ad esempio alla nostra postazione di lavoro. Molti di noi non hanno una sedia ergonomica come quelle che ci sono in ufficio, e questo potrebbe darci qualche problema alla schiena.

Per evitare di avere forti mal di schiena gli esperti danno dei consigli precisi, che presentiamo di seguito. Ecco gli accorgimenti che dovremmo prendere per evitare di soffrire di mal di schiena dopo essere stati seduti a lungo.

I consigli che dovremmo seguire

La Fondazione Umberto Veronesi fornisce qualche indicazione su come evitare dolori alla schiena quando si sta seduti a lungo, ad esempio quando si lavora. Essa sottolinea l’importanza di avere innanzitutto una postura corretta, che rispetti le giuste curvature della colonna vertebrale e che quindi distribuisca il nostro peso nel modo ideale.

Tra le cause di dolori alla schiena troviamo i movimenti che facciamo spesso a lavoro. Ad esempio, a volte stiamo curvi di fronte al computer e questa posizione, a lungo andare, potrebbe provocare lombalgia. Lunghi periodi di posture scorrette potrebbero portare ad una minore elasticità della colonna vertebrale e quindi potrebbero rendere più difficile e doloroso anche camminare. Stare seduti a lungo inoltre potrebbe usurare i dischi intervertebrali, che servono per ammortizzare la pressione tra vertebre durante i movimenti.

Ecco gli accorgimenti che dovremmo prendere per evitare forti mal di schiena quando stiamo seduti a lungo

Per evitare di danneggiare la colonna vertebrale è dunque importante prendere alcuni accorgimenti. La sedia ergonomica potrebbe essere un aiuto, come dicevamo. Dunque è importante procurarsene una anche se si lavora da casa. Poi è importante regolare l’altezza della sedia e del computer, mettendo il monitor alla giusta altezza ed evitando quindi di curvare troppo la schiena ed il collo per lavorare.

Ci sono poi alcuni esercizi che possono aiutarci durante il giorno. Alzarsi ogni tanto potrebbe far bene, ed anche fare una passeggiata su e giù per la stanza. Una semplice corsetta sul posto ed un po’ di stretching per collo e schiena darebbero anche sollievo e ridurrebbero i rischi di mal di schiena.

Lettura consigliata

Lavorare in smart working può trasformarsi in un’esperienza interessante e persino rilassante se lo si fa in queste stupende località sparse per l’Italia

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te