Ecco come fare delle polpette ancora più morbide e con un cuore filante con soli 5 minuti in padella

Ognuno di noi ha innegabilmente in testa una sorta di classifica dei propri cavalli di battaglia in cucina, nonché dei propri piatti preferiti.

Spesso e volentieri i due orizzonti coincidono: del resto, quanto è bello cucinare il nostro piatto del cuore e pregustarne tutto il gusto e l’aroma?

Se le torte di mele sono quasi senza dubbio tra le portate più iconiche, cucinate e apprezzate, impossibile non citare anche le polpette.

Ogni regione ha una propria tradizione e un proprio canone legato a questo piatto così semplice, ma altamente simbolico.

Ad esempio, quelle che potremmo definire le polpette trentine, i canaderli, sono molto diverse dalle polpette che troviamo nel sud Italia, più condite e farcite.

Al Nord spiccano invece i mondeghili, che sposano l’antica tradizione meneghina.

Insomma, quelle che a noi sembrano semplici palline di carne o verdure nascondono invece una varietà di combinazioni e sapere oltre l’immaginabile.

Senza contare che, a prescindere dalla tradizione regionale, ogni famiglia matura poi una personalissima e irripetibile interpretazione del piatto.

E per chi ancora fosse alla ricerca della ricetta perfetta, ecco come fare delle polpette ancora più morbide e golosamente filanti, pronte 5 minuti.

Per realizzarle ci occorreranno:

  • 500 g di macinato di pollo;
  • 2 zucchine;
  • 80 g di scamorza affumicata;
  • 1 uovo;
  • 80 g di pangrattato;
  • olio, sale e pepe q.b.

Ecco come fare delle polpette ancora più morbide e con un cuore filante con soli 5 minuti in padella

Prima di tutto, dopo aver lavato e pulito le zucchine, tagliamole alla julienne e sistemiamole in un colapasta e copriamole di sale.

Mentre riposano per un’oretta, procediamo tagliando la scamorza a cubetti.

Trascorso il tempo indicato, strizziamo le zucchine per poi unirle al macinato di pollo, che avremo sistemato in una ciotola abbastanza capiente.

A questo punto aggiungiamo anche la scamorza tagliata a cubetti e l’uovo, regolando la sapidità dell’impasto con sale e pepe nero.

Dopo aver amalgamato questi ingredienti, uniamo anche il pangrattato, in modo da asciugare un po’ il composto.

Lasciamolo riposare in frigorifero per una mezz’oretta, poi ungiamoci le mani e cominciamo a ricavarne delle polpettine non troppo grandi.

Cuociamole in padella a fiamma vivace, ma calibrata, facendo attenzione a dorare entrambi i lati e controllando il colorito della carne, tagliandone una a metà.

Quando saranno prossime alla cottura completa, lasciamole in padella a fuoco basso per altri 5 minuti, dopodiché saranno pronte per essere servite.

Lettura consigliata

Anziché cucinare gli asparagi con le uova o gratinati al forno usiamoli per queste deliziose polpette filanti di riciclo

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te