È facile da cucinare anche per i principianti questa torta al limone senza glutine e senza crema pasticciera

Con i primi caldi di stagione pare impossibile non pensare a un bel gelato o comunque ad un dolce, ad esempio una torta alle mele senza burro.

Granite, sorbetti e gelati la fanno da padroni, ma anche le cheesecake, vista la loro freschezza, non temono il confronto.

In ogni caso, anche una classica torta con frolla o pan di Spagna potrebbe rivelarsi comunque piacevole al palato persino nei giorni più caldi.

Il segreto è naturalmente quello di scovare la giusta combinazione di ingredienti per un dolce che sia ovviamente goloso, ma che allo stesso tempo non appesantisca.

Un esempio potrebbe essere proprio questa torta al limone, che è facile da cucinare anche per i principianti ed è senza glutine.

Al contrario delle classiche torte al limone, infatti, non richiede la preparazione di una crema pasticciera aromatizzata, che potrebbe appunto creare problemi ai meno esperti.

La versione senza crema è comunque goduriosa: gustando l’impasto sofficissimo, saremo travolti dall’inconfondibile nota agrumata del limone, piacevolmente fresca.

È lo stesso principio della vellutata al limone, ottima per stare leggeri, in cui il dirompente gusto del limone fa dimenticare il calore del piatto.

Tornando però al nostro dolce, vediamo quanto occorre:

  • 100 g di fecola di patate;
  • 100 g di farina di riso;
  • 180 g di zucchero;
  • 200 g di burro;
  • 6 uova;
  • 1 bustina di lievito per dolci;
  • 1 limone non trattato;
  • vaniglia (una stecca);
  • 1 pizzico di sale;
  • zucchero a velo.

È facile da cucinare anche per i principianti questa torta al limone senza glutine e senza crema pasticcera

Mentre preriscaldiamo il forno a 175 °C, prendiamo una ciotola e montiamo il burro ammorbidito con zucchero, sale, scorza grattugiata del limone e vaniglia.

Ottenuto un composto spumoso, procediamo incorporando i tuorli uno alla volta, senza però buttare via gli albumi.

Continuiamo quindi a sbattere il composto così che appaia omogeneo; a quel punto aggiungiamo anche la farina di riso, il lievito e la fecola.

Ricordiamoci ovviamente che è sempre meglio che le polveri siano precedentemente setacciate per scongiurare la formazione di eventuali grumi.

A questo punto, dopo aver montato gli albumi a neve, aggiungiamo anche questi al composto, mescolando dal basso verso l’alto.

Non resta dunque che infornare la nostra torta a 175 °C per circa un’ora, monitorando il livello di cottura con uno stuzzicadenti.

Una volta fatta raffreddare, sarà pronta per essere gustata a colazione o merenda.

Lettura consigliata

Serve un solo uovo e niente burro o farina per cucinate questo dolce cremoso che si scioglie in bocca

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te