È davvero salutare cucinare gli alimenti nella friggitrice ad aria?

friggere

Negli ultimi tempi si sono sviluppati sempre di più tanti utensili da cucina molto pratici ed economici. Basti pensare a tutte le funzionalità che presenta il robot da cucina, oppure il frullatore. Tutti questi fino ad arrivare alla friggitrice ad aria. Si tratta di uno strumento che, specialmente in questi ultimi anni, sta spopolando nelle cucine anche italiane.

Cosa fa la friggitrice ad aria?

È una macchina che presenta un cestello, all’interno del quale si deve introdurre il cibo. Questa consente di cucinare gli alimenti senza utilizzo di grassi come il burro, oppure utilizzando l’olio per friggere. In sostanza si andrà a cuocere semplicemente con il calore che si formerà all’interno della camera. Si può utilizzare in ogni caso un piccolo cucchiaino di olio, giusto per inumidire un po’. Tutti quanti siamo abituati a cuocere le polpette, cotolette o tante altre cose utilizzando la frittura. Perché dona sapori e una croccantezza tipici di tale modo di cucinare i cibi. La friggitrice ad aria sembra poter dare lo stesso risultato.

È davvero salutare cucinare gli alimenti con questo elettrodomestico: ecco come fare

Ci sono ancora tante persone scettiche sotto questo punto di vista. C’è chi non vuole abbandonare le proprie origini e chi invece si vuole buttare per provare questo nuovo strumento. L’aria calda che si andrà a formare all’interno del cestello potrà raggiungere fino ai 200 gradi. Proprio come un forno tradizionale. Il consumo va dagli 800 ai 2.000 watt. Utilizzando la friggitrice ad aria avremo un risparmio anche sotto un punto di vista economico: si consumerà molto meno olio, che ultimamente ha i prezzi alle stelle.

C’è differenza tra il forno tradizionale e la friggitrice ad aria?

La risposta è ovviamente sì. Infatti, la friggitrice ad aria è stata progettata proprio per cucinare alimenti che solitamente vengono cotti con la frittura. Dunque, il calore avvolge completamente l’alimento, conferendogli una certa croccantezza. Inoltre non porta a bruciare l’alimento, di conseguenza si ha un riscontro benefico anche sotto questo punto di vista. Nel forno invece questo risultato non è possibile ottenerlo, in quanto trattiene più umidità e il cibo non sarà totalmente croccante.

Quali alimenti cucinare al suo interno

Abbiamo detto che vanno super bene tutte quelle pietanze che siamo abituati a cuocere con la frittura, dunque:

  • polpette;
  • cotolette;
  • patatine;
  • crocchette;
  • verdure in pastella;
  • pesce.

A seconda della dimensione del cestello potremo anche cucinare delle torte salate ed anche dolci.

Fa bene alla salute?

La domanda che viene posta più spesso è se è davvero salutare cucinare gli alimenti con questo metodo. È vero che il fritto è tanto amato, ma bisogna ammettere che non fa poi così tanto bene. Ovviamente ci riferiamo sempre se viene consumato più volte nell’arco della settimana. Ogni tanto ci sta mangiare il fritto, in modo anche da abituare lo stomaco a ricevere questa tipologia di alimenti. Se invece non vogliamo rinunciare alla croccantezza e al sapore possiamo optare per la friggitrice ad aria.

Ovviamente, non utilizzando olio, l’alimento sarà sicuramente più salutare e con meno grassi. Dunque, per chi è a dieta o deve seguire un regime alimentare ipocalorico, la friggitrice ad aria è lo strumento adatto per lui. Bisogna, in ogni caso, alternare sempre la modalità di cottura servendosi anche di altre metodologie tradizionali.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te