Da oggi diciamo addio per sempre all’unto e allo sporco su ante e superfici della nostra cucina con un prodotto semplice ed economico

Nelle case moderne, o, comunque anche nelle ristrutturazioni, la cucina è diventata spesso una delle prime stanze della casa. Nel senso che, oltre a essere la più frequentata è anche la prima ad apparire all’ingresso. E, proprio per questo, soprattutto quando abbiamo ospiti, dobbiamo darci un gran d’affare per mantenerla pulita e presentabile. Ma, da oggi diciamo addio per sempre all’unto e allo sporco su ante e superfici della nostra cucina con un prodotto semplice ed economico: il sapone di Marsiglia.

Forse non ce l’hanno mai spiegato

Un tempo, nemmeno tanto lontano, quando acquistavamo le cucine direttamente in fabbrica, o, comunque negli showroom, i venditori ci davano dei preziosi consigli. La qualità delle cucine italiane è sempre stata e lo è ancora, una delle migliori del mondo. Oggi, con un’agguerrita concorrenza, possiamo trovare prezzi molto più bassi, ma anche una qualità inferiore. E, forse, proprio oggi non ci danno più i consigli che ci davano una volta: pulire quotidianamente i mobili della cucina con un panno umido e morbido. Un’azione semplice, ma fondamentale per mantenere bello e longevo il legno della cucina.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Il sistema per una pulizia profonda ed efficace

Da oggi diciamo addio per sempre all’unto e allo sporco su ante e superfici della nostra cucina con un prodotto semplice ed economico: il sapone di Marsiglia. È da sempre riconosciuto come il sistema più efficace per aggredire e rimuovere lo sporco e il grasso più ostinati.

Attenzione, però, che maggiormente è prezioso e delicato il materiale che andremo a trattare, più dovremo diluire il prodotto. Per essere ancora più chiari: se abbiamo una cucina non in materiale pregiato, il sapone di Marsiglia non rischierà di rovinarla. Ma, se, invece, la nostra cucina è fatta di legno pregiato ed è costata migliaia di euro, ricordiamoci di diminuire la concentrazione del prodotto.

Un suggerimento che possiamo dare, dopo aver consultato un esperto del settore. Ricordiamoci anche di usare sempre un panno umido, pulito e morbido e di seguire le venature del legno. Un secchio d’acqua con mezzo tappo di detergente liquido potrebbe essere una dose ideale.

Approfondimento  

La corretta pulizia della cappa aspirante della cucina passa anche da questa fondamentale azione preventiva che nessuno conosce

Consigliati per te