Curare il diabete potrebbe diventare più semplice dopo questa scoperta

Il diabete è una delle patologie più subdole e purtroppo più diffuse della nostra epoca. Una malattia che nei casi più gravi può causare anche cecità e insufficienze renali importanti. Ma soprattutto una patologia che influisce direttamente sulla qualità della vita delle persone, costringendole a rinunce, cure e attenzioni continue. Per questo motivo la scienza lavora ogni giorno per fare passi avanti nella comprensione del diabete e per elaborare nuovi e più efficienti trattamenti. E da qualche giorno sappiamo che curare il diabete potrebbe diventare più semplice nel prossimo futuro. Il merito è di una rivoluzionaria scoperta di un gruppo di studiosi israeliani.

La scoperta dell’enzima che potrebbe avere effetti benefici su insulina e glicemia

Il diabete è una malattia che se non tenuta sotto controllo potrebbe causare gravi danni a cuore, vista, reni e addirittura ai centri nervosi. Ad oggi esistono cure e farmaci efficaci ma non possono prescindere dai nostri comportamenti sani e dal monitoraggio continuo. Per il monitoraggio abbiamo a disposizione alcune app utilissime. Per quanto riguarda lo stile di vita dobbiamo lavorare sul controllo del peso e sulla dieta.

Ma uno degli aiuti più preziosi potrebbe arrivare dal nostro stesso corpo. È quanto hanno scoperto un gruppo di studiosi del centro medico Beth Israel Deaconess. Il team ha fatto luce su un enzima fondamentale per produrre i grassi denominati FAHFA. Una tipologia di lipidi prodotta dall’organismo che sembra poter aiutare a controllare la glicemia e a migliorare la sensibilità nei confronti dell’insulina.

Una scoperta davvero rivoluzionaria e che apre all’elaborazione di cure più efficaci sia per il diabete di tipo 1 che per quello di tipo 2.

Curare il diabete potrebbe diventare più semplice dopo questa scoperta

In attesa di ulteriori approfondimenti e di capire come aumentare la produzione di lipidi FAHFA restano validi i consigli alimentari per minimizzare l’impatto della malattia.

In estate abbiamo infatti a disposizione moltissimi alimenti utili a tenere sotto controllo i livelli di glucosio. Uno dei migliori è il sorgo, un cereale poco conosciuto ma le cui proprietà sembrerebbero avere ottimi effetti sulle persone diabetiche. Un cereale che possiamo usare al posto del riso o come base per squisite insalate.

Notevoli anche le proprietà di tuberi come il topinambur, ricchissimo di prezioso amido, e di bevande come il tè bianco.

Tutti alimenti e bevande potenzialmente utili ma comunque da trattare con cura. Un passo fondamentale nel trattamento del diabete è quello di stabilire un regime alimentare insieme al proprio medico o a uno specialista. Mai come in questo caso diete fai da te di dubbia utilità potrebbero rivelarsi davvero pericolose.

Lettura consigliata

Combattere il diabete e regolarizzare l’intestino potrebbe diventare più facile con questa marmellata

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te