Cosa succede al nostro corpo quando non si fa sport e quindi in assenza totale di attività fisica giornaliera

Mens sana in corpore sano: questa è la famosa locuzione latina per mettere in evidenza, sostanzialmente, come il corpo e la mente vadano sempre di pari passo. Ovverosia, solo in un corpo sano la mente è in salute ed in genere si vive non solo bene, ma anche più a lungo.

Non a caso praticamente ad ogni età, a meno che a livello medico non sia sconsigliato, si raccomanda l’attività fisica giornaliera. Al riguardo, per esempio, l’OMS raccomanda almeno 150 minuti di attività fisica settimanale avente un’intensità moderata.

Ma chiaramente non c’è bisogno di fare pesi o gare di atletica tutti i giorni, visto che in genere per tenere il corpo e la mente sani bastano 20-30 minuti al giorno di camminata a passo veloce. Di contro, cosa può succedere invece in assenza totale di attività fisica giornaliera? Vediamo di chiarire proprio questo importante aspetto unitamente a quelli che possono essere i potenziali rischi per la propria salute. A livello fisico ed anche psichico.

Cosa succede al nostro corpo quando non si fa sport e quindi in assenza totale di attività fisica giornaliera

Nel dettaglio, l’assenza di attività fisica giornaliera non agevola il cosiddetto deficit calorico. Ragion per cui, senza fare sport o attività fisica giornaliera anche blanda, si tenderà ad aumentare di peso tutte le volte che le calorie ingerite saranno superiori al reale fabbisogno corporeo.

Questa è una prima risposta. Su cosa succede al nostro corpo quando non si fa sport, ma non finisce qui, in quanto senza seguire la locuzione latina “mens sana in corpore sano” si rischia di non vivere bene e nemmeno molto a lungo. Vediamo perché nel dettaglio.

Quali sono i rischi per la salute senza fare mai o quasi movimento fisico

Nello specifico, un corpo che non è mai sollecitato dall’attività fisica, nemmeno una volta a settimana per rendere l’idea, non solo tende ad accumulare grasso, ma nello stesso tempo tende pure a perdere massa muscolare. Così come alla lunga il metabolismo tende ad essere più lento con un maggior rischio di patologie.

In questi casi, infatti, i medici associano alla sedentarietà il maggiore rischio di colesterolo alto e di pressione sanguigna elevata. Aumenta anche il rischio di insorgenza del diabete di tipo 2. In più, se dalla sedentarietà alla lunga si passa all’obesità, allora aumentano pure i rischi di disturbi dell’umore che possono sfociare in insonnia. Ed anche nella depressione.

Approfondimento

Ecco quanta attività fisica bisognerebbe davvero fare e gli esercizi da svolgere in casa, utili per dimagrire su pancia e fianchi

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te