Come rinnovare e svecchiare i vecchi mobili classici per avere un soggiorno moderno e abbellire casa senza spendere troppo

Ogni tanto sarebbe utile dare una ventata d’aria fresca a tutta la casa, dalle pareti ai complementi d’arredo. Di certo per fare ciò e acquistare tutti i prodotti sarebbe una spesa non indifferente, che potrebbe superare il nostro budget.

Eppure, ritroviamo ancora nelle stanze vecchie cassettiere della nonna, comò, vetrine che stonano un po’ con altri elementi più moderni. Lo stile non ci rappresenta più e la voglia di cambiare diventa quasi un’esigenza primaria, ma non per questo è d’obbligo spendere un patrimonio.

Infatti, con dei piccoli accorgimenti e qualche trucchetto, anche il soggiorno e il salone di casa finalmente avranno un aspetto ringiovanito, in linea con i nostri gusti.

Idee per trasformare l’atmosfera

Tra la mancanza di tempo e di grandi budget spesso rinunciamo a fare dei cambiamenti, soprattutto non ci vengono idee su come rinnovare e svecchiare i vecchi mobili classici. Con un poco di senso estetico, tuttavia, potremo dare finalmente una nuova faccia alle varie stanze, partendo dal colore delle pareti.

Per avere un soggiorno luminoso scordiamoci le tinte scure e adottiamo colori chiari e brillanti, quindi se i divani sono troppo cupi, acquistiamo semplicemente un tessuto per ricoprirli.

Mettiamo dei cuscini colorati, per dare maggiore carattere alla casa, scegliamo pochi mobili e suppellettili per non appesantire l’ambiente.

Non appendiamo troppe decorazioni al muro, piuttosto sistemiamone poche in armonia con il resto degli elementi.

Per quanto riguarda i vecchi mobili degli anni passati, la soluzione non è gettarli via e sostituirli con dei nuovi modelli. A volte basta semplicemente dare una nuova locazione, abbellirli con tessuti o rimodernarli in poche mosse per risolvere definitivamente il problema. Molti di questi esemplari, in realtà, hanno delle bellissime linee, con forme originali o più classiche, e sono realizzati con materiali di qualità.

Come rinnovare e svecchiare i vecchi mobili classici per avere un soggiorno moderno e abbellire casa senza spendere troppo

Se non vogliamo trasformarli in qualcos’altro, potremmo rimodernare i nostri mobili vecchi con alcune semplici tecniche fai da te.

Per non perdere troppo tempo a carteggiare, la soluzione è usare una vernice densa e coprente. Se il mobile è laccato e lucido, basterà dare una sola passata con la carta vetrata o con un primer adatto, prima di stendere la pittura.

Usiamo, poi, una finitura, cera o vernice, per proteggere la superfice da graffi e usure.

In alternativa, potremmo applicare degli stencil per rendere il mobile decisamente attuale, con fantasie allegre e contemporanee, tamponando il colore con una spugna.

Con pochi chiodini da tappezziere, invece, si possono creare dei motivi e geometrie uniche e singolari che stravolgeranno i mobili, tanto da sembrare totalmente nuovi.

Lettura consigliata

Per appendere le tende non solo il bastone e bacchette ma queste semplici soluzioni per non bucare muro e infissi

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te