Come potremmo mantenere giovane il cuore e allontanare il suo invecchiamento

cuore

Secondo tutte le statistiche nazionali ma anche internazionali gli italiani sarebbero un popolo di vecchi. Da un certo punto di vista la cosa potrebbe essere negativa, ma parlando di salute vuol dire che siamo tra coloro che sono più longevi. Tra i meriti sicuramente anche una dieta mediterranea che ci accompagna sin da piccoli. Attività sportiva sempre più presente, partendo dalle scuole e dalle attività giovanili. Programmi formativi scolastici e sportivi che invogliano le famiglie a cercare di mangiare sano a qualsiasi età. Non se ne parla mai, ma nelle nostre scuole, a differenza di tante altre realtà mondiali, ci sarebbe un’attenzione particolare alla dieta giornaliera degli studenti. Tutto ciò aumenterebbe la possibilità di invecchiare meglio, favorendo un rallentamento dei processi degenerativi non solo fisici ma anche mentali. Ed è per questo motivo che anche il nostro cuore, oltre al cervello, avrebbe bisogno di particolari cure.

Cercare di mantenere sempre le stesse abitudini

Come ci ricordano tutti gli studi medici, anche il cuore subirebbe un processo fisiologico di invecchiamento come tutto il nostro organismo. Vita sportiva, assenza di alcol e fumo, dieta mirata, ma anche poco stress sarebbero le solite e ormai note caratteristiche per vivere meglio. Ricordiamoci però che il nostro cuore invecchiando avrebbe bisogno di mantenere quelle abitudini caratteristiche a cui lo abbiamo abituato per tutta la vita. Il che equivale a dire di mantenere un’attività fisica costante, anche con una passeggiata quotidiana di almeno una mezz’oretta. Di mangiare se possibile sempre alle stesse ore, evitando di cenare troppo tardi e magari con portate troppo abbondanti o ricca di grassi. Mantenendo il giusto ritmo anche al riposo, coricandoci regolarmente, magari anche con un mini-riposino pomeridiano, favorendo il tutto anche con qualche tisana benefica.

Come potremmo mantenere giovane il cuore anche tra la gente

Un recente studio internazionale avrebbe dimostrato come nel periodo della pandemia la scarsa socializzazione avrebbe avuto delle conseguenze molto negative. Tutti gli esperti e gli scienziati concordano nell’affermare che mantenere i rapporti sociali allungherebbe la vita. Trovarsi con gli amici e le amiche, anche per una partita a carte, per una passeggiata, per una gita sociale, per un’escursione al museo sarebbe fondamentale. Portare i nipotini a scuola, a fare sport, a fare una passeggiata insieme al cagnetto non avrebbe importanza solo per il cervello, ma anche per il cuore. Come se questi due organi fondamentali del nostro corpo si alleassero, chiedendo alla nostra volontà un aiuto per vivere in maniera sana entrambi.

Prestare molta cura nel modo di camminare senza alcun rischio

Ed eccoci a una scoperta, che forse scoperta non è, ma che gli esperti internazionali avrebbero rivalutato in uno studio assai recente. Dopo i sessant’anni molte persone soffrono di cadute e di traumi, legati magari anche allo stress e all’ansia. Sappiamo tutti benissimo quanto sia pericoloso cadere per la salute del femore, della schiena e dell’apparato scheletrico. Ecco che mantenere il cuore in salute, allontanando lo stress e movendosi sempre in stato di sicurezza in casa, potrebbe essere fondamentale per allontanare la vecchiaia. Come potremmo mantenere giovane cuore e allontanare il suo invecchiamento anche prestando attenzione alle azioni quotidiane più semplici.

Il contenuto di questo articolo è stato letto, corretto e approvato dal referente scientifico, Dr. Raffaele Biello.
Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te