Non serve il plaid ma ecco il modo per proteggere le piante sul balcone prima dell’arrivo del freddo

pianta sul balcone

Gli italiani hanno il pollice verde. Basta vedere quante piante abbelliscono i nostri balconi, dandoci la sensazione di portare un poco di natura anche in città. In tanti, infatti, cercano suggerimenti per imparare come fare ad avere un balcone fiorito.

Cosa che, durante la primavera e l’estate, si può ammirare in tutti i suoi colori. Diverso è il discorso in autunno e, soprattutto, nel rigido inverno che, per molte piante, è un vero nemico della salute. Ecco perché dovremmo sempre sapere quale pianta compriamo e, soprattutto, di cosa abbia bisogno per durare tutto l’anno. Per tenerle al caldo non serve il plaid, di certo, vediamo quindi quali attenzioni avere.

Quali sono i fiori da balcone per l’inverno

La cosa migliore sarebbe puntare su fiori adatti per l’inverno imminente. Non è scritto da nessuna parte che il nostro balcone, nella stagione più fredda, debba per forza di cose essere spoglio o privo di colori. Ce ne sono alcuni, infatti, adatti per sopportare le classiche gelate invernali, regalandoci uno scorcio di primavera.

Uno di questi è il gelsomino invernale che, come dice il nome stesso, si trova a suo agio nella stagione più fredda. Addirittura arrivando a fiorire, nel suo massimo, verso gennaio, con il classico colore giallo. Ricordiamoci di adeguare il vaso a una pianta che, talvolta, arriva a superare il metro di altezza. Non è da meno la Rosa di Natale, dai petali, appunto, color rosa. Il nome non è casuale, visto che fiorisce, di solito, sul finire dell’anno, in pieno periodo natalizio. Oltretutto, si fa bastare la pioggia per idratarsi.

Altra scelta potrebbe ricadere sul crisantemo, che paga il fatto di essere considerato il fiore tipico dei morti, ma che, in realtà, è una gioia per i vivi. Le sue colorazioni, che arrivano fino al rosso, resistono nei mesi invernali e richiedono poca acqua. Volendo poi possiamo sfruttare una patata per migliorarne la terra. O magari sminuzzare le bucce delle castagne, una manna per le piante.

Cosa fare con le piante che già abbiamo in casa per farle resistere al freddo invernale

Se non siamo molto pratici di piante, infatti, l’inverno potrebbe essere una strage per le nostre piante del balcone. Perché magari sappiamo come recuperare una pianta secca bruciata dal sole, ma non una morta per il freddo. Non serve il plaid, ma ecco il modo per proteggere le piante sul balcone. Così da non doverci ritrovare, in primavera, a fare la conta di quelle morte. Come detto, non tutte le piante hanno problemi con il freddo. Oltre a quelle che abbiamo elencato sopra, anche le viole potrebbero resistere all’inverno e, addirittura, fiorire. Una delle idee per salvare i fiori è quella di piantare alcuni di loro in apposite fioriere antigelo. Si trovano in terracotta e potrebbero fare al caso nostro.

Può essere che non tutto il balcone sia esposto completamente al gelo. Ci potrebbero essere degli anfratti o dei muretti che, rispetto ad altre parti, rimangono più esposti al sole invernale. Se non possiamo portarle in casa, allora dovremmo sicuramente collocare quelle piante che, rispetto ad altre, sono più delicate. E che richiedono maggior protezione dal freddo.

Non serve il plaid ma ecco il modo per proteggere le piante sul balcone con semplici rimedi

Un trucco per proteggere le nostre piante dal freddo invernale è quello di coprirle. Ovviamente, ci riferiamo alle specie che non sono adatte ai mesi più freddi. Non quelle che abbiamo elencato prima, per intendersi. Dovremo fare una doppia operazione. La prima è quella di ricoprirle con teli plastificati (tessuto non tessuto) che, però, devono essere bucati. Meglio ancora se ciò è preceduto da un’operazione di legatura di fusto e foglie. Successivamente, dovremmo pensare anche ai vasi, soprattutto nei mesi più rigidi, avvolgendoli di paglia e carta di giornale.

Anche la pacciamatura è una pratica che dovremo utilizzare e non solo per le piante in giardino. In pratica, si tratta di proteggere le radici dal gelo, utilizzando foglie secche, pezzetti di corteccia e anche del terriccio appositamente antigelo. Volendo, in commercio si trovano delle serre adatte ai balconi, attraverso degli appositi kit facilmente montabili. Lasciare anche una bottiglia di acqua, vicino alle nostre piante, o tra i rami, crea quell’umidità che impedisce le gelate. Infatti, dopo aver assorbito il calore del sole, lo rilascia nella notte.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te