Come lavare i jeans e allargarli in vita e delle idee furbe per rinnovare quelli vecchi o scoloriti

Ci sono dei capi che si trovano nell’armadio di adulti e bambini. Sono molto comodi ma ne esistono anche di costosi e firmati da noti stilisti di moda. Parliamo dei jeans. Nati in origine come indumento da lavoro, sono pantaloni amati perché si adattano a vari stili e look. Si indossano per andare a scuola, per viaggiare comodi o svolgere lavori all’esterno. I jeans si possono mettere insieme a una giacca e delle scarpe eleganti o con un giubbino e le sneakers.

Potremmo chiederci, però, come lavare i jeans per non rovinarli. Di solito, all’interno si trova un’etichetta con delle istruzioni. Se l’abbiamo tolta perché ci dava fastidio, vediamo quali sono le regole generali da seguire:

  • per prima cosa, la prima volta è preferibile lavarli a mano in una bacinella con acqua fredda o tiepida. In questo modo potremo vedere se rilasciano molto colore;
  • le volte seguenti possiamo lavare jeans dello stesso colore o tonalità simili in lavatrice, poche paia alla volta. Impregnati d’acqua diventano pesanti e potrebbero rendere difficile la centrifuga. Evitiamo di mischiare jeans molto chiari con quelli scuri, con il lavaggio possono verificarsi trasferimenti di colore.

Altri consigli

Il detersivo più adatto per i jeans è quello per i capi colorati. Se vogliamo, possiamo aggiungere poco ammorbidente. Preferiamo un programma delicato con temperatura fredda o leggermente tiepida. Meglio, poi, stenderli all’aria aperta e non sotto al sole.

Se per caso la vita risulta stretta, ecco qualche trucchetto per continuare a indossarli:

  • procuriamoci un cordino tipo quelli per gli occhiali, inseriamolo nell’asola, facciamo un cappio e abbottoniamo i jeans;
  • un altro trucco consiste nel ritagliare un rettangolino di fascia elastica, cucire da una parte un bottone e fare un occhiello dall’altra. Adesso chiudere il pantalone inserendo i due bottoni nelle rispettive asole;
  • infine, si può tagliare un triangolo di stoffa nella parte centrale posteriore del jeans. Cucire un altro pezzo di stoffa oppure richiudere i bordi con dei punti. Ora fare un’asola per parte e inserirvi un nastro. Fare un bel nodo dopo aver indossato i pantaloni.

Come lavare i jeans e allargarli in vita e delle idee furbe per rinnovare quelli vecchi o scoloriti

Possiamo usare i jeans vecchi in vario modo. Se vogliamo, però, rinnovarli e continuare a indossarli, ecco qualche spunto. Ad esempio, prendiamo un tappo di plastica e immergiamo il bordo nella pittura per stoffa. Ora facciamo tanti cerchi sul pantalone e lasciamo asciugare. Si potrebbero creare delle stampe con una spugnetta imbevuta di pittura usando degli stencil.

Un’altra idea è quella di creare dei disegni con i pennarelli di colore acrilico. Se si vuole, si possono cucire ritagli di stoffa o perline o bottoncini. Infine, indossando i guanti, immergere la punta di un cotton fioc in un po’ di candeggina e fare tanti pois sui jeans.

Lettura consigliata

5 metodi per pulire il colletto della camicia da aloni di sudore e rossetto e tanto altro

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini dei nostri lettori nell'utilizzo degli strumenti, degli ingredienti e dei prodotti per la cura della persona. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con gli strumenti, ingredienti e prodotti normalmente utilizzati per la cura della persona e il make up. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te