Come cucinare i cuori di carciofo freschi e surgelati invece dei soliti spadellati o gratinati al forno

La primavera porta nuovi sapori grazie alle bontà che la nostra terra ci offre.

Frutta e verdura di stagione si tingono di colori accesi, che donano allegria e ci fanno sentire già vicini alla tanto attesa estate. Tra le verdure tipiche di questo periodo, troviamo certamente i carciofi, buonissimi e dall’elevato contenuto di acqua che ne conferisce le famose proprietà drenanti.

Buoni, con pochissime calorie e molto utilizzati per piatti semplici ed elaborati, i carciofi diventano protagonisti delle nostre tavole. Chi li preferisce freschi, sa bene di dover perdere un po’ di tempo per pulirli come si deve, così da rimuovere spine e parti dure. Non tutti, però, hanno la pazienza necessaria per questa operazione non troppo semplice. In questi casi, si preferisce optare per le confezioni di cuori di carciofo surgelati disponibili al supermercato e facili da preparare.

Di solito, li cuciniamo come contorno, spadellati o gratinati al forno, per accompagnare pollo, carne, pesce ed anche le uova.

E se volessimo cambiare, come cucinare i cuori di carciofo in modo diverso dai soliti contorni che tutti conosciamo? Ecco alcune idee originali e semplicissime per utilizzare il nostro ortaggio di stagione preferito.

Come cucinare i cuori di carciofo freschi e surgelati invece dei soliti spadellati o gratinati al forno

Iniziamo da un secondo piatto che può diventare anche un delizioso antipasto o aperitivo se tagliato a pezzetti: la frittata. Al posto di funghi e spinaci, potremmo cuocere per una decina di minuti i nostri carciofi, per poi aggiungere le uova e realizzare una frittata.

In forno o in padella, il risultato sarà buonissimo e il procedimento facile e veloce.

Passiamo ora al primo piatto, perché possiamo usare i nostri carciofi surgelati o freschi per un condimento adatto a pasta e risotti. Se utilizziamo quelli congelati, suggeriamo di cuocerli a parte prima di aggiungerli al resto degli ingredienti. Inoltre, se sono troppo grandi, tagliamoli a metà o in più parti una volta che saranno mediamente cotti. La stessa cosa vale per la frittata.

Passiamo ora alla terza idea per i nostri carciofi e stavolta torniamo al contorno, ma non con le classiche ricette viste e straviste. Infatti, proponiamo di realizzare dei deliziosi carciofi trifolati con vino bianco, aglio e brodo vegetale. Basterà far rosolare l’aglio con un po’ di prezzemolo, aggiungere i carciofi e versare il brodo molto caldo. Un’altra spolverata finale di prezzemolo et voilà, il contorno è pronto.

Approfondimento

Basteranno 10 minuti contati per questa filante parmigiana di patate che salverà l’antipasto o il contorno dell’ultimo minuto

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te