Belle fioriture autunnali con queste piante facili da coltivare

Siamo abituati a balconi e giardini fioriti e coloratissimi in primavera ed estate quando la natura si risveglia in tutto il suo rigoglio, ma anche l’autunno può regalarci fioriture generose e abbondanti con le piante giuste. Agosto e settembre sono il periodo migliore per prendersi cura delle piante in vista dell’autunno, e per scegliere delle specie resistenti alle basse temperature. Anche chi non ha il pollice verde può allenarsi a curare il proprio angolo verde che regala sempre uno spettacolo di grande bellezza.

Agosto e settembre sono il momento per rinnovare le coltivazioni

Sempre più persone manifestano un grande interesse per le piante e per gli effetti di varia natura che producono nell’ambiente in cui vivono. Si va dall’impatto estetico, sicuramente non trascurabile, agli effetti sulla qualità dell’aria, sull’umore e sullo stress. La piante richiedono cura ma ci ripagano con la loro bellezza. Ci sono poi delle specie che sono abbastanza resistenti e si coltivano con facilità. Agosto e settembre sono il momento per rinnovare le coltivazioni e piantare delle varietà che ci regaleranno belle fioriture in autunno o per tutto l’inverno.

Belle fioriture autunnali con queste piante facili da coltivare

Una pianta di grande impatto estetico e resistente al freddo è la viola, che ci regala splendide fioriture dall’autunno fino a primavera inoltrata. Non richiede cure particolari ma solo un terreno ben drenato e un’esposizione soleggiata. Le varietà che conosciamo nascono da numerosi incroci effettuati su specie selvatiche, e possono avere fiori di diverse dimensioni e sfumature di colori. Si va dal bianco al blu o al giallo e al rosa, con varietà monocolore e altre con meravigliose screziature. Si coltivano sia in piena terra che in vaso e richiedono pochissime cure: annaffiature regolari e una leggera concimazione per favorire la fioritura.

Un’erbacea perenne molto resistente al freddo

Una pianta decisamente originale è la Brassica oleracea chiamata volgarmente cavolo ornamentale per la forma singolare. Assomiglia infatti a un cavolo verza, ma presenta stupende sfumature di colore che vanno dal bianco al viola. È un’erbacea perenne che può raggiungere i trenta centimetri di altezza e i venti di larghezza e regala le sue splendide cromie da settembre a marzo. È molto resistente al freddo e sopporta temperature al di sotto dello zero. Richiede annaffiature solo in periodi di particolare siccità.

Esteticamente si abbina bene con ciclamini ed eriche. Nei giardini è perfetta per le bordure di viali e aiuole ma anche per creare delle macchie di colore molto appariscenti. Cresce bene anche in vaso e sui balconi. Avremo belle fioriture autunnali con queste piante facili da coltivare.

Lettura consigliata

Ne bastano poche gocce per profumare la casa in modo naturale

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te