Chi ha questi problemi di salute deve fare attenzione quando mangia il melone

Il melone è uno degli alimenti più amati in estate e quasi tutti i giorni finisce sulle nostre tavole. E ci sono moltissimi ottimi motivi. Il melone è un frutto leggerissimo, ricco di vitamine e sali minerali ed è un toccasana per la salute e la linea. In più è estremamente “versatile”. Possiamo riutilizzare le bucce e i semi e possiamo anche trasformarlo nella base per freschissime bevande. Ma non è tutto oro quel che luccica e in alcuni casi il consumo di questo frutto è sconsigliato. Chi ha questi problemi di salute deve fare attenzione quando mangia il melone.

Attenzione agli zuccheri del melone

Il melone ha un indice glicemico di 75, uno dei più alti tra i frutti estivi. L’indice glicemico indica la rapidità con cui sale la glicemia dopo aver mangiato 50 grammi di un alimento. Se il valore supera i 70 ci troviamo di fronte a un valore decisamente elevato.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Per questo motivo chi soffre di diabete e ha spesso la glicemia alta dovrebbe evitare di consumare melone ogni giorno. A maggior ragione se nella nostra dieta ci sono altri alimenti potenzialmente dannosi come il pane bianco e la pasta non integrale.

Chi ha questi problemi di salute deve fare attenzione quando mangia il melone: crampi e disturbi gastrici

Il melone è anche ricchissimo di potassio (circa 300 mg ogni 100 grammi). Di per sé è un aspetto estremamente positivo in quanto il potassio è una fonte di energia fondamentale per il nostro corpo. Il problema si pone quando lo mettiamo in rapporto al sodio. Gli esperti definiscono equilibrato un rapporto tra sodio e potassio di 1 a 2.

Nel melone, però, questo rapporto è sbilanciato proprio a favore del potassio. E un eccesso di potassio può causare facilmente crampi muscolari ricorrenti. Se siamo già predisposti a soffrire di questi disturbi è meglio evitare di mangiarlo tutti i giorni.

Dobbiamo ridurre il consumo di melone anche se soffriamo spesso di acidità di stomaco o abbiamo difficoltà a digerire. L’elevata quantità di liquidi del frutto rischia di rallentare la digestione. Attenzione anche a chi soffre di intestino: il melone è un potente lassativo.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te