Che spreco buttare l’acqua di cottura delle patate quando è perfetta per risolvere questo problema domestico

La pulizia domestica di alcuni oggetti della casa richiede spesso particolari cure e attenzioni. Talvolta la soluzione più comoda ed economica è a portata di mano ma non la si conosce. Tuttavia, i vecchi rimedi della nonna possono avere moltissimi vantaggi in quanto sono spesso economici, ecologici ed estremamente semplici nel loro impiego. Come fare allora per non sprecare proprio nulla in cucina? Quali soluzioni alternative possono offrire anche quegli elementi che si pensa appartengano alla categoria degli scarti? Che spreco buttare l’acqua di cottura delle patate quando è perfetta per risolvere questo problema domestico che di seguito analizziamo.

Come utilizzare quello che si ha in casa per le pulizie?

L’aria di primavera e il bel tempo spingono spesso a dedicarsi a pulizie che durante l’inverno si tende a rimandare. È giunto il momento di dedicarsi al lavaggio di diversi tessuti che talvolta sono piuttosto delicati per utilizzare detergenti aggressivi. Per lavare pizzi e ricami dei complementi di arredo della casa o degli abiti, è possibile servirsi di un rimedio del tutto naturale per smacchiarli. Talvolta su simili tessuti delicati l’utilizzo di detergenti particolarmente aggressivi potrebbe rivelarsi dannoso. Ecco perché è bene conoscere anche delle soluzioni a costo zero e del tutto naturali.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Che spreco buttare l’acqua di cottura delle patate quando è perfetta per risolvere questo problema domestico

Le patate, con i loro amidi, possono rivelarsi ottime alleate nelle pulizie domestiche. In questo caso, più utilizzare direttamente i tuberi, quello che serve è la loro acqua di cottura per smacchiare pizzi e ricami vari. Come procedere? Tutto quello che serve è un litro abbondante di acqua e tre patate di media grandezza. Lessare le patate ed estrarle dal tegame. A questo punto, trasferire l’acqua di cottura tiepida in una bacinella all’interno della quale riporre il manufatto in pizzo che si desidera ripulire. Lasciare in ammollo per qualche ora e successivamente strofinare con una spazzola delicata le parti macchiate. Risciacquare accuratamente con acqua corrente e il risultato sarà straordinario. I pizzi ed i ricami torneranno come nuovi con un lavaggio a costo zero e del tutto ecologico.

Approfondimento

Nessuno butterà più i vecchi maglioni dopo aver scoperto questo fantastico riutilizzo che fa risparmiare dei soldi

Consigliati per te