Altro che miele e dolcificante, ecco il sostituto naturale dello zucchero perfetto per i diabetici

Negli ultimi anni è venuta a galla una maggiore consapevolezza in ambito alimentare. Questa ha portato dunque a rivalutare degli alimenti che prima erano molto presenti e che spesso venivano impiegati in dosi sregolate. In questo processo molte persone hanno deciso di eliminarli del tutto oppure di sostituirli con altri che sono considerati meno impattanti. Un esempio lampante riguarda il sale. Infatti, generalmente andrebbe consumato in dosi più ridotte rispetto a quanto generalmente facciamo. Per questo consigliamo il sostituto del sale che combatte la ritenzione idrica e i chili di troppo.

Lo stesso vale per lo zucchero che spesso è rimpiazzato da fruttosio, dal dolcificante oppure dal miele. Se si predilige quest’ultimo ecco una piccola curiosità in merito. Infatti quasi nessuno lo sa, ma questo alimento non ha data di scadenza e può durare per migliaia di anni. Però non è l’unica soluzione naturale presente sul mercato. Altro che miele e dolcificante, ecco il sostituto naturale dello zucchero perfetto per i diabetici. Vediamo insieme di quale opzione stiamo parlando di preciso.

Altro che miele e dolcificante, ecco il sostituto naturale dello zucchero perfetto per i diabetici

Stiamo parlando del malto, sostanza che può essere ricavata da diversi cereali. Se reca la semplice dicitura “malto”, vuole dire che deriva dall’orzo. Questo si può presentare sotto forma di sciroppo o di polvere. Il malto ha più o meno le stesse calorie dello zucchero bianco o di canna perché ne contiene circa 360 per ogni etto di prodotto. Presenta però dei benefici da non sottovalutare. Prima di tutto avrebbe un maggiore potere dolcificante, quindi se ne utilizzerebbe di meno, incamerando così meno calorie. Poi conterrebbe meno zuccheri.

Facendo un confronto con il fruttosio, il malto ne ha solo 0,8 g conto 93 per ogni 100 grammi. È quindi anche indicato per chi soffre di diabete. Contiene poi parecchi sali minerali e, secondo alcuni studi, il maltolo in esso contenuto potrebbe avere delle proprietà antitumorali e potrebbe incidere anche in maniera positiva sull’umore. Nello specifico quello d’orzo potrebbe avere anche delle proprietà di tipo depurativo. Invece quello di frumento potrebbe dimostrarsi un valido alleato contro le congiuntiviti, i gonfiori e le irritazioni. Secondo l’Humanitas non sono note delle controindicazioni però è sempre meglio confrontarsi con un medico prima di cambiare le proprie abitudini alimentari.

Lettura consigliata

Quanti passi bisognerebbe fare al giorno e quanti minuti allenarsi per prevenire depressione, declino cognitivo e Alzheimer

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te