Altro che latte e biscotti, ecco cosa mangiare a colazione con poche calorie per non avere poi una fame da lupi a metà mattina

Intero o parzialmente scremato, il latte è un alimento classico e tipico per fare la colazione. C’è chi lo preferisce freddo, e chi invece lo preferisce ben caldo magari per inzuppare qualche biscotto. Pur tuttavia, per fare colazione la mattina ci sono tante alternative scegliendo cibi dall’alto potere saziante e, nello stesso tempo, dall’apporto calorico contenuto.

Quindi, per una colazione saziante non è strettamente necessario mangiare le uova strapazzate con il formaggio, e magari addirittura con una fetta di pane. Ma basterà puntare su altri cibi con la maggioranza di questi che, tra l’altro, sono ricchi di fibre oltre che di gusto. Ed il tutto al netto del fatto che la migliore colazione da fare, per chi ha intolleranze alimentari o problemi di peso, è sempre quella consigliata da un nutrizionista. Detto questo, ecco alcune proposte per una colazione davvero alternativa.

Altro che latte e biscotti, ecco cosa mangiare a colazione con poche calorie per non avere poi una fame da lupi a metà mattina

Nel dettaglio, la tipica colazione alternativa prevede il consumo di un frutto fresco di stagione con un vasetto di yogurt bianco ed una manciata di cereali. E da bere un bel tè a scelta tra il tè verde ed il tè nero.

Ma nel dire altro che latte e biscotti in realtà si può fare molto di più. Nel fare una colazione sostanziosa ma senza le calorie di cibi come le uova strapazzate o il burro di arachidi. E questo, per esempio, preparando una buona porzione di porridge con fiocchi d’avena. Andando poi ad arricchire il tutto con frutta di stagione. Per esempio, di questi tempi vanno bene le fragole ma anche i frutti di bosco.

Al mattino pure con i pancakes alla quinoa si può evitare la fame da lupi a metà mattina

In più, c’è la prima colazione a basso contenuto calorico pure per chi al mattino non può fare a meno dei pancakes. Per esempio, preparando dei gustosi pancakes alla quinoa che, tra l’altro, rispetto a quelli tradizionali sono glutenfree. Per poi farcire con giusto un filo di miele o di sciroppo d’acero. Oppure ancora meglio con la frutta fresca di stagione. Per la base della ricetta dei pancakes basterà acquistare la farina di quinoa, che si trova nei migliori supermercati, mentre per legare l’impasto al posto delle uova, sempre per tenere basso l’apporto calorico senza rinunciare al gusto, si potrà utilizzare la panna di soia.

Lettura consigliata

Scopriamo come condire le fragole in questi 3 modi facili e veloci per deliziare il palato a merenda o a fine pasto

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te