Altro che aceto e limone per pulire il forno a microonde incrostato e bruciato in 5 minuti basta questo velocissimo trucchetto fai da te

È tra gli elettrodomestici più utilizzati, pratico e veloce: il microonde. Permette di scaldare avanzi di cibo, ma anche di cuocere interamente gli alimenti. Perfetto per creare dei piatti ricchi di nutrienti, in quanto la sua cottura veloce non altera i costituenti dei cibi. Ottimo soprattutto per la cottura di alcune verdure, che manterranno inalterate le loro molecole preziose, come gli antiossidanti e le vitamine. Ideale anche per la preparazione di gustose colazioni, come i classici mug cake, ovvero mini torte in tazza.

Dato il suo massiccio utilizzo, il forno a microonde può risultare facilmente sporco, con rimasugli di alimenti e incrostazioni difficile da portare via. Ma allora come fare per pulirlo e scrostarlo velocemente?

Altro che aceto e limone per pulire il forno a microonde incrostato e bruciato in 5 minuti basta questo velocissimo trucchetto fai da te

Per la sua pulizia molti ricorrono all’uso di appositi prodotti, altri invece creano delle miscele fai da te a base di aceto o limone. Due prodotti efficaci per un’igiene profonda e per eliminare via le macchie di grasso, ma forse poco adatti per una disincrostazione efficiente.

A tal proposito potremmo invece ricorrere ad una miscela davvero efficace ideale per rimuovere vecchie incrostazioni e macchie di bruciato.

La miscela geniale

Per la pulizia interna del microonde ci occorrono del comune detersivo da cucina e del bicarbonato di sodio. Un mix esplosivo per un forno brillante e libero da macchie e grasso. Infatti, mentre il detersivo per i piatti avrà un’azione sgrassante e lavante, il bicarbonato fungerà da disincrostante, quasi come uno scrub per la cura del nostro microonde. Inoltre il bicarbonato ha anche un’azione lievemente antibatterica.

Come effettuare la pulizia

Posizionare sulla base del forno a microonde uno o due cucchiai di bicarbonato. Versarvi sopra del comune detergente per i piatti e con l’aiuto di una spugna effettuare dei movimenti circolari, fino a coprire tutta la superficie dell’elettrodomestico. Meglio evitare di esercitare un’eccessiva forza che potrebbe causare delle abrasioni sulla superfice. Con l’aiuto di un panno in microfibra umido eliminare i residui dell’intruglio.

Risciacquare con un filo d’acqua la ventola dell’areazione forzata e poi con l’aiuto di uno straccio in cotone asciugare interamente l’interno del forno.

A questo punto, per eliminare ogni traccia di sporco o di residui di detergente, azionare il microonde a temperatura massima per qualche minuto.

Dunque altro che aceto e limone per pulire il forno a microonde sarà sufficiente questa geniale miscela. Tuttavia, per una pulizia ancora più immediata, potremmo anche ricorrere all’uso di una comune bevanda utile anche per disincrostare il forno statico.

Consigli utili

Infine, un consiglio importantissimo è quello di risciacquare le retine di ventilazione indipendentemente dal prodotto utilizzato per la sua pulizia. Inoltre è meglio effettuare una pulizia più frequente per evitare che le incrostazioni diventino difficili da portare via.

Lettura consigliata

Per pulire velocemente le fughe nere dei pavimenti, delle piastrelle di bagno e cucina e della doccia basta un solo rimedio economico ed efficacissimo

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te