Al contrario di Chihuahua e Pitbull è questa la razza di cane che sopporta meglio la solitudine

I cani sono animali che amano molto stare insieme al loro padrone. Infatti sono adorabili anche per il loro attaccamento e la loro leggendaria fedeltà.

I cani sono anche, insieme ai gatti, gli animali più diffusi nelle nostre case. Tanti prediligono cani di stazza grande, altri i piccolini ma a prescindere da questo ci sono cose da sapere prima di portarne a casa uno.

Premettendo che nessun cane vive bene da solo a lungo è utile conoscere le razze che sopportano di più la solitudine rispetto ad altre. Tra queste troviamo il Whippet e il Bulldog Francese ma non solo.

Prima di procedere bisogna, però, cercare di capire quante sono le ore che un cane potrà vivere totalmente da solo.

Quante ore?

Quando si adotta un cucciolo ma anche un adulto bisogna sapere che non potrà stare tutto il giorno da solo. Chi lavora, ovviamente, non potrà passare molte ore durante la giornata con il proprio cane.

Qualche ora da solo non farà soffrire particolarmente il cane ma dipenderà anche dall’età dell’animale e dalla razza.

Infatti, un cucciolo se lasciato troppo tempo da solo potrebbe cominciare a soffrire di ansia da abbandono. Come reazione potrebbe arrivare anche a distruggere la casa, mangiare pantofole, mordicchiare mobili e squarciare cuscini.

Anche cani adulti adottati da un canile che hanno subito traumi da cuccioli potrebbero patire molto il tempo passato da soli.

Potrebbero sfogare il nervosismo abbaiando così tanto da attirare le lamentele dei vicini di casa.

I cani appena portati a casa non dovrebbero essere lasciati soli più di quattro o cinque ore al giorno. Tuttavia non bisognerebbe mai assentarsi per più di otto ore.

Per fare sentire di meno la solitudine all’animale si potrebbe, se possibile, tornare a casa durante la pausa pranzo. Spezzare in questo modo le ore di solitudine lo farà soffrire meno.

Il cane, comunque, andrà abituato gradualmente a stare da solo.

Al contrario di Chihuahua e Pitbull è questa la razza di cane che sopporta meglio la solitudine

Tra i cani che si adattano più di altri alla solitudine troviamo anche i Levrieri.

I Levrieri di solito sono cani abbastanza solitari che, però, necessitano di molto movimento durante il giorno.

Tra i Levrieri possiamo nominare l’Afgano e il Borzoi cani che nascono per la caccia a causa della loro velocità e del loro fiuto.

Si tratta di cani molto riservati con gli estranei, dignitosi e attenti a quello che li circonda.

Il fatto che dimostrino in modo meno sguaiato la sofferenza causata dall’assenza degli umani non significa, però, che possano essere lasciati soli tutto il giorno.

In questa categoria quello che sopporta meglio la solitudine è l’Azawakh originario del Mali. Un cane molto indipendente e a tratti snob che non si avvicina facilmente agli estranei. Il suo carattere quasi selvatico gli rende abbastanza sopportabile la solitudine ma, come gli altri Levrieri, avrà bisogno di molto movimento durante il giorno. Ecco perché al contrario di Chihuahua e Pitbull è questa la razza di cane che sopporta meglio la solitudine.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te