A pochi minuti da Milano è da visitare questo borgo in collina dove si produce il solo vino della Provincia

Milano è la sintesi massima della città proiettata verso il futuro: tecnologica, inquinata, dove prevalgono il grigio del cemento e le vetrate dei palazzi moderni. Si trova al centro della Pianura Padana, uno dei luoghi in cui il concetto di lavoro e denaro è tra i più sviluppati al Mondo.

Nonostante questo, è una città dover poter godere di moltissimi divertimenti, locali alla moda, trendy, lussuosi che si alternano ad alcune zone di periferia disagiate. È una città piena di contraddizioni, dove convivono antico e moderno in pochissimi metri. Con alcuni spazi verdi disseminati in differenti punti, adatti per fare esercizio fisico e non solo la corsa.

Per le gite fuori porta, però, molto spesso si decide di abbandonarla per conoscere alcuni luoghi nascosti ad essa molto vicini. È il caso, per esempio, di quello che andremo idealmente a visitare oggi. Un posto particolare e davvero unico perché vi si produce il solo vino dell’intera Provincia. Stiamo parlando di San Colombano al Lambro.

Nonostante sia stata istituita la provincia di Lodi, nel 1992, questo comune ha deciso di rimanere fedele al capoluogo meneghino, diventandone di fatto un’exclave. Poco più di 7.000 abitanti che si trovano, infatti, a metà strada tra Pavia e Lodi. Territorio in leggera collina, a causa di sedimenti argillosi di epoca preistorica. Il suo punto più alto non arriva a toccare i 150 metri sul livello del mare. Una caratteristica che ne fa una realtà unica nel suo genere a soli 20 km dal confine con Milano.

A pochi minuti da Milano è da visitare questo borgo in collina dove si produce il solo vino della provincia

È dominato dal suo castello costruito nel IV secolo dopo Cristo. La sua comunità si è costituita proprio al suo interno, soprattutto grazie a Federico Barbarossa. Egli dapprima ne distrusse l’impianto originario, per ricrearlo poi con parte della struttura che possiamo vedere ancora oggi. Nel corso degli anni modificata dai Visconti, oggi cattura l’attenzione per la torre merlata del suo ingresso. Inoltre, è divenuto un museo dove sono raccolte testimonianze delle varie dominazioni che vi sono succedute.

Dopo il castello, merita un’occhiata la chiesa parrocchiale dedicata al santo da cui il paese prende il nome, Colombano. Al suo interno sono presenti numerose opere d’arte risalenti al Seicento, tra cui spiccano alcuni affreschi dipinti dal Caravaggio.

Di certo, però, come accennato in precedenza, uno dei simboli di San Colombano è il suo vino DOC. L’unico della provincia di Milano. I vigneti sono disposti lungo un’altezza che varia dai 40 ai 120 metri sul livello del mare. Bianco, rosso base e riserva sono le tre tipologie prodotte. Hanno tradizione antichissima, sin dall’epoca romana, per la particolare conformazione del terreno. Sono vini dal profumo intenso e di buona struttura. Venire qui e non assaggiarli sarebbe davvero un peccato.

A pochi minuti da Milano è da visitare San Colombano al Lambro, un’exclave della Provincia, in cui si produce un vino davvero unico. Perfetto per un gita fuori porta tra arte, natura e gusto, come altri luoghi caratteristici della Lombardia.

Approfondimento

Non distante da Milano, sulle rive di uno splendido fiume, è da visitare questo paese diventato famoso per un celebre romanzo italiano

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te