A pochi minuti da Barcellona si possono trovare 5 chilometri di spiaggia finissima e una cittadina con uno splendido castello medioevale

Barcellona, negli ultimi anni, è diventata una delle mete preferite degli italiani. Spesso per periodi brevi, weekend o ponti, a volte per vacanze tradizionali, come quelle di Pasqua o di Natale. Per i giovani, poi, durante l’estate, è meta obbligatoria se si sceglie la festaiola Costa Brava per trascorrere agosto con gli amici.

È una città dal fascino infinito, ricca di atmosfera, solare, vivace, difficilmente ci si può annoiare. Ha un mare comunque discreto, se paragonato ad altri grandi città portuali.

Il clima è gradevole per gran parte dell’anno e questo permette un costante flusso di turisti, anche fuori stagione. Per chi ama la tranquillità e il relax oltre a un mare cristallino, però, potrebbe anche esserci di meglio. Tuttavia, se solo si decidesse di scendere di qualche chilometro, allora tutto potrebbe cambiare.

Questo, perché a sud del capoluogo catalano, sorge una cittadina molto carina. Spesso i calciatori del Barcellona decidono di prendere casa qui, lontano dal centro. È, per esempio, il caso di Ronaldinho, che vi prese dimora nel periodo in cui giocò in maglia blaugrana.

Stiamo parlando di Castelldefels, che prende il nome dall’antico castello che ne domina il paesaggio. Un’opera medioevale imponente che spicca insieme ai 5 chilometri di sabbia finissima di tutto il litorale.

A pochi minuti da Barcellona si possono trovare 5 chilometri di spiaggia finissima e una cittadina con uno splendido castello medioevale

62mila sono gli abitanti di questa cittadina situata a pochi chilometri dell’aeroporto e facilmente collegata alla metropoli catalana. Non è certamente un borgo, ma ha dalla sua il fatto di avere tutti i comfort per vivere una vacanza all’insegna della tranquillità.

Il centro nevralgico del paese è Piazza Esgelsia, su cui si affaccia la chiesa di Santa Maria. Edificata nei primi anni del Novecento, contiene gli affreschi del pittore catalano Serra Santa, che ha scelto come protagonisti dei suoi dipinti proprio gli abitanti di Castelldefels.

Da qui al castello, il cammino è davvero breve. È la principale attrazione della città insieme al mare. Costruito come avamposto difensivo in epoca medioevale, è stato più volte rimaneggiato. Oggi è proprietà del Comune ed è visitabile nella sua interezza. È circondato da un parco che regala un po’ di frescura anche nelle giornate più calde.

Nelle vie del centro storico spiccano i torrioni costruiti per difendersi dagli attacchi dei pirati che infestavano questa parte del Mediterraneo. La meglio conservata è la Torre Barona, dalla cui cima si ha davvero una vista mozzafiato.

La spiaggia infine. Perché Castelldefels si anima di notte grazie al suo lungomare, che arriva fino al capoluogo catalano. Di giorno relax, di sera si può scegliere la movida classica spagnola.

A pochi minuti da Barcellona si possono trovare arte, cultura, divertimento, sport e tanta tranquillità. Visitare Castelldefels è doveroso se si sceglie una vacanza dalle parti della Costa Brava.

Approfondimento

Scopriamo insieme cosa vedere gratis a Barcellona in un solo weekend

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te