6 idee per riciclare piatti, piattini e tazze da tè o caffè rotti, spaiati o sbeccati in casa e giardino

In genere, abbiamo un servizio di piatti che usiamo tutti i giorni e un altro più bello. Questo secondo, lo conserviamo con cura in credenza e lo sfoggiamo solo nelle occasioni importanti, per i pranzi e le cene speciali che prevedono la presenza di ospiti. Lo stesso accade per il servizio di posate e il set di tazze per tè e caffè. Di fatto, però, quando si aprono le ante di dispensa e credenze, troviamo un sacco di piatti, tazze e piattini spaiati.

Durante l’uso, infatti, capita spesso che qualche elemento del set si rompa o si sbecchi, magari a causa di un urto accidentale. Il risultato? Servizi incompleti o costituiti da pezzi rovinati che mai presenteremo al cospetto di un ospite. Durante le “grandi pulizie”, la prima cosa che ci viene in mente di fare è di buttare via in blocco i vari set incompleti e rovinati. Ma prima di aprire il bidone della spazzatura, fermiamoci un attimo. Il riciclo creativo ci permette di dar vita a creazioni fantasiose ed oggetti utilissimi. Possiamo ad esempio trasformare le confezioni di uova, in plastica e cartone, ed anche foulard e vecchie sciarpe di lana ormai non più alla moda.

6 idee per riciclare piatti, piattini e tazze da tè o caffè rotti, spaiati o sbeccati in casa e giardino

Partiamo dall’idea più facile. Tazze e tazzine diventano dei praticissimi porta oggetti. In base alle dimensioni, le possiamo sistemare in camera, sul comodino o il comò, come pratico portagioie e svuota tasche. Riposte in un cassetto, serviranno per raccogliere, in maniera ordinata, tutto il necessario per il ricamo e il cucito. I relativi piattini, invece, sono utilissimi in bagno e cucina. Appoggiati su lavabo e lavello, diventano dei comodissimi appoggi per spugne e saponi.

Decorare le pareti

I più creativi possono dilettarsi realizzando oggetti decorativi. Potremmo ad esempio arredare una parete spoglia appendendo un piatto o tanti piattini disposti in maniera originale. Per mascherare la zona rotta o sbeccata, arricchiamo la decorazione con dei fiori finti. Un po’ più elaborata, ma di sicuro effetto scenico perché molto originale, l’idea di realizzare un orologio da parete. Avremo bisogno di un tondo di legno bello resistente. Usando della colla a caldo, incolliamoci sopra 12 piattini con relative tazzine da caffè disposti in modo da indicare le ore. Pratichiamo poi un foro al centro del disco di legno ed inseriamo il meccanismo.

Riutilizzi in giardino

Molto semplicemente, possiamo trasformare le vecchie tazzine in vasetti per piante. Le dimensioni sono ideali per le piante aromatiche e le piantine grasse.

Infine, se tazze, piatti e piattini sono molto rovinati, avvolgiamoli in un panno e con un paio di martellate riduciamoli in frantumi. I cocci ottenuti saranno dell’utile pietra drenante da sistemare sul fondo dei vasi per favorire il drenaggio del suolo ed evitare il pericoloso ristagno idrico.

Ecco quindi 6 idee per riciclare piatti, piattini e tazze.

Lettura consigliata

Guai buttare i vecchi maglioni al cambio di stagione perché sono geniali per queste 6 carinissime idee di riciclo creativo

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te