Vero e proprio colpo di scena perché gli italiani con la grave crisi economica in corso stanno acquistando nei discount questi prodotti super convenienti e di qualità

Secondo le ultimissime ricerche di mercato, datate primavera 2022, le abitudini alimentari degli italiani starebbero cambiando per quanto riguarda la spesa quotidiana. Se da un lato la Pandemia ha portato a un aumento considerevole delle consegne domiciliari della spesa, dall’altro i clienti si stanno spostando sempre di più verso i discount. Proprio per questo motivo, le grandi catene tradizionali della GDO portano col camioncino la spesa a casa, addirittura senza il sovrapprezzo in caso di superamento di determinate cifre. Quello che comunque salta immediatamente agli occhi è che i nostri connazionali continuano a preferire il supermercato comodo, ma tallonato immediatamente da quello più economico. Vediamo allora assieme come sta cambiando il carrello degli italiani proprio nella spesa al discount.

Gli italiani continuano a fare la spesa direttamente al punto vendita

Dicevamo che sono comunque cambiate le abitudini di spesa degli italiani, che hanno riscoperto la comodità della spesa portata a casa. Una consuetudine che molti di noi ricordano quando andavamo a trovare i nonni. C’era il mitico lattaio o la bottega di alimentari, che a cavallo del mitico Ape, portavano la spesa a casa. Nonostante tutto, il 60% degli italiani continuerebbe a fare la spesa direttamente al punto vendita. Ma, attenzione che la percentuale è calata e di molto negli ultimi 24 mesi. Di questo 60%, 1 cliente su 5 avrebbe dichiarato di essere obbligato a fare la spesa dove la merce costa meno, purtroppo anche a discapito della qualità.

Vero e proprio colpo di scena perché gli italiani con la grave crisi economica in corso stanno acquistando nei discount questi prodotti super convenienti e di qualità

Sono comunque davvero cambiate le spese dei nostri connazionali che adesso si trovano proprio bene anche nei discount:

  • quasi 8 clienti su 10 farebbe la spesa quotidiana di formaggi e latticini;
  • leggermente più bassa la percentuale di coloro che al discount adesso comprano frutta e verdura, trovandola fresca e a prezzi competitivi.

Conferme e novità

Confermati quelli che sono sempre stati dei cavalli di battaglia del discount, cioè i prodotti di pulizia della casa, lo scatolame e l’igiene personale. Ma attenzione che il 55% dei clienti intervistati si dichiarerebbe adesso acquirente entusiasta della carne comprata al discount. Vero e proprio colpo di scena perché gli italiani si stanno accorgendo che non c’è più solo la carne delle aziende tradizionali, ma anche degli allevamenti più vicini. Cambiano quindi le consuetudini della spesa quotidiana delle famiglie italiane, sempre più alla ricerca di un vantaggioso rapporto qualità prezzo.

Lettura consigliata

La scienza alimentare considera questi tre alimenti come quelli che ci fanno vivere più a lungo

Consigliati per te