Un gravissimo errore che potrebbe rovinare i gioielli, i bracciali e le collane in pietra dura, ma anche in corallo e le perle e non riguarda bicarbonato e aceto

Tutti noi abbiamo in casa delle collane o dei bracciali in argento, oro e anche in pietra naturale. Possono essere regali o gioielli appartenenti alla nostra famiglia. Ci troviamo spesso, però, a fargli prendere la polvere fino al momento delle feste. Alcune volte li portiamo via anche per sfoggiarli durante le vacanze. Quando li tiriamo fuori dagli armadi, inoltre, potrebbero risultare di colore più opaco.

Questo perché spesso non conserviamo la nostra bigiotteria nel modo corretto e questo potrebbe in alcuni casi farle perdere lucentezza o addirittura rovinarla. Molti cercano delle soluzioni fai da te per risolvere il problema e a volte come per quella in argento quando si annerisce, tendiamo a usare alcuni metodi naturali.

Molti però commettono degli errori anche gravissimi e non riguardano ad esempio l’uso sbagliato del bicarbonato e dell’aceto o di altri rimedi naturali ma trattasi di cosa diversa. Infatti, ora andremo ad analizzare quelli che potrebbero rovinare gioielli e oggetti in pietra naturale.

Un gravissimo errore che potrebbe rovinare i gioielli, i bracciali e le collane in pietra dura, ma anche in corallo e le perle e non riguarda bicarbonato e aceto

Le pietre dure sono completamente naturali. Questo le porta ad essere particolarmente delicate agli agenti atmosferici. Lasciarle sotto il sole a lungo potrebbe rovinare la lucentezza della pietra e farla diventare bianca.

Questo non è l’unico modo per danneggiare i nostri gioielli. Infatti, non tutti sanno un gravissimo errore che potrebbe rovinare i gioielli, è quello di mettersi il profumo mentre si indossa una collana. Questa è una delle cause più comuni che portano al suo deterioramento. Non solo, anche mettersi gioielli poco dopo aver applicato creme e cosmetici può aiutare a rovinarli.

Questo perché tutti gli agenti chimici sono troppo aggressivi per le pietre. Ma non solo, anche perle e corallo essendo di origine naturale, sono estremamente delicati. Infatti le perle tendono ad ingiallirsi. In casi più estremi potrebbero addirittura morire dall’interno, se sono spesso sottoposte a contatto con prodotti chimici. Il corallo, invece, potrebbe perdere il suo colore e danneggiarsi irrimediabilmente.

Per evitare tutto ciò basterà aspettare almeno 15 minuti dopo aver messo profumo e cosmetici per indossare i nostri gioielli preferiti. Questo perché la pelle avrà assorbito gli elementi chimici e non verranno trasferiti.

Perchè non lavare

Se i nostri gioielli sono molto rovinati è consigliato andare da un esperto. Questo perché ogni pietra dura ha le sue caratteristiche. Abbandoniamo l’idea del sapone non aggressivo, poiché qualsiasi prodotto chimico potrebbe danneggiare la bigiotteria. In base al tipo di pietra ci sono metodi diversi, in quanto alcune sono più delicate di altre, come ambra, lapislazzuli e malachite.

L’unico metodo davvero efficiente per mantenere pulite le pietre è l’acqua corrente. Assolutamente da evitare l’acqua salata. Infatti, se desideriamo portare i nostri gioielli al mare, stiamo molto attenti. Il sale potrebbe far perdere lucentezza alle nostre pietre. Per quanto riguarda le perle, generalmente essendo perle di fiume, potrebbero rovinarsi.

Lettura consigliata

Per pulire l’argento annerito molti provano il bicarbonato, l’aceto o il dentifricio ma esiste un trucchetto facilissimo che farà risplendere gioielli e argenteria

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te