Tre metodi infallibili per lucidare l’argento senza rovinarlo

Che siano gioielli o set di posate poco importa. Far brillare l’argenteria è uno dei piccoli dilemmi che, almeno una volta nella vita, abbiamo affrontato.

In questa mini guida, vi mostriamo tre metodi infallibili per lucidare l’argento senza rovinarlo.

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Sapere in anticipo come pulire gli oggetti in argento può essere utile per non dover correre ai ripari all’ultimo minuto. Quando, ad esempio, stiamo per uscire di casa e ci rendiamo conto che il nostro bracciale preferito ha perso lucentezza. Oppure, quando organizziamo una cena a casa e dal cassetto l’argenteria che esce fuori è opaca e scura.

Per risolvere velocemente il problema, ecco tre ricette fai da te per pulire oggetti in argento.

Tra i rimedi della nonna troviamo senz’altro il bicarbonato

Occorrente:

  • 1 tazza di acqua bollente
  • – Un cucchiaio di bicarbonato di sodio
  • 1 cucchiaio di sale marino
  • 1/2 tazza di aceto bianco
  • 1 foglio d’alluminio
  • 1 piatto in vetro o 1 teglia di alluminio abbastanza grande

Portate l’acqua ad ebollizione e aggiungete il bicarbonato. Se non avete la teglia di alluminio ricoprite l’interno del piatto di vetro con il foglio di alluminio. Versate gli ingredienti nella teglia di alluminio (o nel piatto fasciato) e aggiungete l’aceto che velocizzerà il processo di lucidatura.

Attenzione a questo passaggio, in quanto l’aceto a contatto con l’alluminio ed il bicarbonato causa una leggera reazione chimica. Versate alla miscela l’acqua e bicarbonato.

Infine, immergete i gioielli o le posate d’argento nel composto, assicurandovi che ogni pezzo tocchi l’alluminio. Dopo solo una trentina di secondi, il vostro argento risulterà come nuovo.

Un consiglio: non sovrapponete i vari pezzi e lasciate in posa per più tempo gli oggetti molto sporchi.

Lucidare l’argento con il dentifricio

Occorrente:

  • 1 vecchio spazzolino
  • 1 tubetto di dentifricio, possibilmente non in gel

Spalmate il dentifricio sul pezzo d’argento da pulire. La quantità varia a seconda della grandezza dell’oggetto.

Dopo qualche minuto di posa, applicate una leggera pressione con lo spazzolino e strofinate.

Infine, risciacquate abbondantemente con acqua. Il risultato sarà sorprendente!

Come lucidare l’argento con il succo di limone

Ultimo rimedio infallibile per pulire il vostro argento è quello del succo di limone. Per le sue proprietà, il limone è un potente alleato per far splendere di “nuova luce” l’argenteria, spesso senza doverla neppure lucidare.

Occorrente:

  • 1 cucchiaio di succo di limone fresco
  • 1/2 bicchiere di latte in polvere
  • 1 tazza e mezza di acqua
  • 1 una ciotola di vetro

Miscelate insieme tutti gli ingredienti ed immergete l’argenteria da pulire. Lasciate in posa per 24 ore. Infine, sciacquate con abbondante acqua e asciugate con un morbido tessuto di microfibra o di flanella di cotone.

Un consiglio: tenete in mente che il limone ha effetto corrosivo per cui non prolungate troppo l’azione della miscela. Inoltre, evitate di pulire con il limone oggetti con pietre preziose che potrebbero danneggiarsi.

Se “Tre metodi infallibili per lucidare l’argento senza rovinarlo” vi è stato utile, leggete anche “Come pulire l’oro e farlo splendere utilizzando anche la birra e sistemi economici di casa”.

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te