Tutti i segreti per scegliere l’ananas dolce al punto giusto

L’ananas è fra le piante più antiche, già nota ai Maya, agli Atzechi e agli Incas. Cristoforo Colombo racconta di aver visto questo frutto a Guadalupa nel 1493. È senza dubbio il frutto esotico più diffuso sulle nostre tavole. Da sempre conosciuto ed amato non solo per il suo sapore, ma anche per i suoi innumerevoli benefici alla salute. È infatti particolarmente ricco di vitamina C, efficace per rinforzare il sistema immunitario. È anche famoso per le proprietà della bromelina, enzima di cui è ricco. La scienza riconosce da tempo il potere digestivo, antinfiammatorio e gastroprotettore di questa sostanza, che per questo viene ampiamente utilizzata in integratori, prodotti erboristici e farmaci.

Capita tuttavia, una volta acquistato, di imbattersi in brutte sorprese. Quando andiamo ad aprire un ananas succede sia troppo acerbo o al contrario eccessivamente maturo. Vediamo dunque quali sono tutti i segreti per scegliere l’ananas dolce al punto giusto.

Controllo visivo

Ebbene quando ci si trova al cospetto dell’ananas la prima cosa su cui far cadere l’occhio sono le foglie della corona. Queste devono essere bene appuntite, verdi brillanti e turgide. Quindi passiamo ad analizzare il colore della buccia. Questa non deve avere rigonfiamenti e deve apparire lucida. Aguzziamo la vista sulle linee disegnate sulla superficie. Se sono decisamente verdi il frutto è ancora immaturo. Se invece tendono al marrone, vuol dire che l’ananas ha superato il giusto punto di maturazione. Il colore giusto delle linee di demarcazione deve essere fra il giallo e l’arancione.

Infine si passa al controllo dell’attaccatura alla pianta sul fondo del frutto. Perché l’ananas sia dolce al punto giusto questa non deve risultare secca e, men che mai, avere tracce di muffa.

Le varietà disponibili

Ci sono circa un centinaio di varietà diverse di ananas. In Italia le più diffuse sono due. Recentemente la varietà Extra Sweet ha sostituito la più diffusa Cayenne. Questo non solo perché il nome stesso invoglia all’acquisto. La varietà Extra Sweet infatti viene preferita perché si mantiene meglio nel tempo ed ha una corona più corta rispetto alla Cayenne. Dunque è più pratica da trasportare.

Il trucco

Se dovesse capitarci di comprare un ananas acerbo potremmo utilizzare un piccolo trucco. Avvolgiamolo nella pellicola trasparente dal fondo alla cima lasciando libera la sommità della corona. Lasciamolo a temperatura ambiente per qualche tempo. Non appena il colore tenderà al giallo-arancio saremo pronti a gustare un frutto saporito e succoso.

Ecco dunque svelati tutti i segreti per scegliere l’ananas dolce al punto giusto.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te