Tra magnifiche colline tappezzate di verde e montagne mozzafiato, si nasconde un antichissimo borgo ben noto alle star

Esistono alcuni borghi in Italia che attirano per il loro fascino discreto. Sono ricchi di un’atmosfera tranquilla e invitante, che confonde chi li visita. Si rimane così soggiogati da questi luoghi misteriosi, in cui sembra che qualcosa di bello resti da scoprire. L’Italia è ricca di magnifici paesini di cui spesso si ignora l’esistenza. Che siano in collina, in montagna o al mare, la bellezza non manca. Un piccolo paradiso che vale la pena di visitare è un antico borgo che si trova solo a 1 Km da Salerno. Custodisce una viva tradizione della ceramica e la sua piccola zona pedonale è ricca di stradine, che s’inseguono concentriche attorno alla vecchia chiesa. Il mare azzurro e le montagne profumate di limoni gli fanno da sfondo.

Lasciando Salerno ci si dirige verso Pontecagnano e, da qui, imbocchiamo la strada che conduce ai Monti Picentini. Arriviamo ad una piana, a circa 250 m sul livello del mare. L’aria è piacevole, non più afosa come al mare, e il verde dipinge le dolci colline. Queste terminano ai piedi dei monti, che scendono quasi in picchiata. Nascondono caverne, una volta rifugio dei briganti, come la Grotta dello Scalandrone. Siamo giunti a Giffoni Valle Piana, dove possiamo sostare e godere di due giorni tranquilli.

Tra magnifiche colline tappezzate di verde e montagne mozzafiato, si nasconde un antichissimo borgo ben noto alle star

È qui che sorgono le strutture legate ad una celebre rassegna cinematografica, che ogni estate richiama diverse star del settore. Un appuntamento confezionato per rendere protagonisti i ragazzi. Ogni anno le diverse sale da cinema si riempiono, per dare vita al Festival del Cinema dei Ragazzi di Giffoni. La parte vecchia di Giffoni ci accoglie con piazza Umberto I e la sua fontana ottagonale, disegnata dal Vanvitelli. Qui si svolgeva il mercato e si stacca una stradina diritta, che una volta era il cuore pulsante della cittadina. Una zona certamente da riprendere, ideale per una passeggiata a piedi. In zona è possibile gustare una particolare nocciola IGP, molto rinomata. La si può preparare con i gamberetti per una gustosissima ricetta o con la pasta, secondo la tradizione locale.

Due punti caratteristici

Accanto a Giffoni nasce il borgo medievale di Terravecchia, con le sue stradine e gli antichi palazzi. Un’altra frazione caratteristica è Curti, l’ultimo borgo prima del valico montanaro, che immette nella provincia di Avellino. Tra magnifiche colline tappezzate di verde e montagne mozzafiato sorge questo piccolo borgo. Alle antiche case medievali nella parte centrale, fanno da contorno quelle più recenti del 1800, nate soprattutto dopo l’unificazione d’Italia. Poco sopra Curti, si può visitare l’antica miniera borbonica di ittiolo o bere alla sorgente detta “del topo”.

Un punto certamente da vedere a Giffoni è l’Antica Ramiera, dove appunto si forgiava il rame. Vi è ancora in città una bottega, che mette a nuovo le vecchie pentole di rame, che la gente ancora custodisce gelosamente. Notevole è la Chiesa di San Francesco, con l’entrata sulla facciata a forma di grande bocca. Un paese tranquillo dove viene la voglia di sognare per qualche giorno, prima del grande appuntamento cinematografico.

Approfondimento

Un magnifico borgo antico immerso nel verde con un’incredibile storia che incanterà tutti

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te