Togliere l’umidità dall’armadio per avere capi puliti e profumati è possibile con questi metodi che valgono oro

È uno dei problemi che più affligge le case di tanti italiani, un’infiltrazione di umidità. Magari è colpa di una grondaia rotta o forse andrebbe rifatta la coibentazione della parete. Oppure semplicemente quella determinata parete della casa non è bene esposta al sole.

Tante sono le cause che possono portare all’umidità in angoli precisi della casa. E non si sa come mai puntualmente è dietro l’armadio che si trova la chiazza nera di muffa. Sicuramente l’aerazione è molto importante e per questo si formano queste chiazze dietro i mobili più ingombranti.

Abbiamo già parlato delle possibili cause e di alcuni insospettabili responsabili come le piante. Oggi vedremo come rimediare nell’immediato senza dover spostare armadi o rifare pareti. Così da evitare che la muffa si attacchi al tessuto dei nostri capi e inizi a lasciare un cattivo odore.

Togliere l’umidità dall’armadio per avere capi puliti e profumati è possibile con questi metodi che valgono oro

Tra i metodi più gettonati per assorbire l’umidità c’è sicuramente il bicarbonato o il riso. Sicuramente utili ma servono per lo più ad eliminare gli odori non a profumare l’armadio. Inoltre potrebbero non essere adatti a chi non ha ripiani su cui posizionarli.

Per questo un altro materiale che potrebbe fare al caso nostro è il gesso. Non necessariamente nella forma in polvere, ma possono andare bene anche i gessetti per colorare. Il gesso infatti riuscirebbe ad assorbire meglio anche l’umidità nell’aria non solo vicino alla zona incriminata. Mettiamo un paio di gessetti in un sacchettino di cotone e appendiamolo nell’armadio. Lontano però dai vestiti perché la polvere di gesso potrebbe macchiarli.

C’è chi utilizza le classiche palline di naftalina o canfora, utili per l’umidità ma più per le tarme. In più l’odore che lasciano sui vestiti non è proprio dei più buoni. Lo stesso vale per chi utilizza l’argilla o i kit contro l’umidità in commercio.

Come liberarsi dall’umidità e lasciare un buon profumo

La soluzione potrebbe essere utilizzare la pietra pomice. La pomice è una roccia magmatica estremamente leggera e dall’elevata porosità. Essendo molto porosa riesce ad assorbire bene l’umidità e costa davvero pochissimo. Volendo si può anche acquistare in dimensioni più grandi e posizionarla tra parete e armadio.

Ma come fare per il profumo? Basterà impregnarla di essenza di lavanda, vaniglia o quello che vogliamo. Versando l’olio essenziale quando è necessario si può avere sempre un armadio libero da umidità e super profumato.

Insomma, togliere l’umidità dall’armadio per avere capi puliti si può fare utilizzando uno di questi metodi. Se la zona umida è circoscritta possiamo anche riutilizzare una di quelle bustine che si trovano nelle scatole delle scarpe. Quelle palline in gel di silice sono un portento per diversi usi, anche assorbire l’umidità.

Approfondimento

Se i nostri asciugamani puzzano di umido probabilmente stiamo facendo questo errore a cui non pensiamo

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te