Togliere le macchie bianche indurite sotto le ascelle di maglie e camicie

Con tutto questo caldo è impossibile non sudare e impregnare ogni maglia o camicia che indossiamo. Anche chi ha una sudorazione moderata si sarà trovato a fronteggiare questo problema. Non solo, oltre al disagio della chiazza di sudore, ecco che compare l’alone giallo. Il tessuto si è impregnato così tanto che ha lasciato una scia antiestetica sotto l’ascella. Eliminare l’alone potrebbe sembrare facile, utilizzando i giusti prodotti. Ma a volte, intrappolato tra le fibre, non c’è solo il nostro sudore, anche altro. Infatti alcuni deodoranti potrebbero essere responsabili della chiazza biancastra e dura che vediamo. Le fibre sono così sature di prodotto che ormai non riusciamo più a lavarle come si deve.

Togliere le macchie bianche indurite sotto le ascelle di maglie e camicie

La macchia indurita non è solo un problema estetico, anzi. L’accumulo di detersivo rende impossibile lavare e igienizzare come si deve quella zona. Una zona molto delicata che va a contatto con le nostre ascelle ogni giorno. Quindi sciogliere quella macchia non serve solo per recuperare l’indumento, ma anche per igienizzarlo alla perfezione. Per provare a sciogliere le macchie più ostinate si può tentare con un rimedio un po’ aggressivo. Si potrebbe provare con del collutorio che, grazie alla sua composizione, si dimostra efficace. Ma è da sconsigliare per i tessuti più delicati, come le camicie in lino o in fresco cotone.

Per questo possiamo provare ad usare un alleato delle pulizie di casa, il percarbonato di sodio. Questo prodotto molto usato nell’industria dei detersivi è spesso utilizzato come sbiancante. Non è troppo aggressivo sui tessuti e si può usare anche per i colori scuri. Vediamo come utilizzarlo per liberarci di queste fastidiose macchie indurite.

Procedimento

In una ciotola mettiamo 4 cucchiaini di percarbonato di sodio, un po’ di candeggina delicata e 2 cucchiai di acqua. Andremo a creare una pasta leggermente abrasiva che useremo con uno spazzolino vecchio. Strofiniamo delicatamente sul tessuto dove ci sembra più indurito e lasciamo così per un’ora. Dopodiché procediamo con il normale lavaggio, massimo a 40° gradi.

Ecco, quindi, come togliere le macchie bianche indurite che proprio non vogliono andare via. Ovviamente in base ai casi potrebbe essere necessario ripetere i vari procedimenti. Il tessuto potrebbe essere così impregnato che un solo passaggio potrebbe non bastare. Poi, in futuro, evitiamo di usare il detersivo per pretrattare il tessuto sotto le ascelle. Preferiamo la candeggina delicata, che oltre a rimuovere gli odori è ottima per igienizzare tutti i tessuti e lasciarli morbidi.

Lettura consigliata

Ecco come usare la candeggina delicata in lavatrice per avere lenzuola e bucato morbido, igienizzato e senza macchie

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te