Tagliare l’insalata col coltello è sbagliatissimo, ecco quale vitamina rischiamo di perderci

tagliare l'insalata

Preparare una semplice insalata sembra un gioco da ragazzi, eppure molti commettono un errore madornale: tagliare le foglie con il coltello! Ci sono ben tre motivi per cui è sbagliato. Scopriamo quali e impariamo il miglior modo per tagliare l’insalata.

Per molti l’insalata ha la reputazione di un piatto dietetico e per questo un po’ triste e noioso. Eppure, come contorno o come pasto veloce, può salvarci la cena. Il suggerimento per apprezzare l’insalata è sbizzarrirsi con ingredienti sempre diversi, per esempio le bacche di goji, che hanno benefici sorprendenti per la salute.

ingredienti per insalata

Ingredienti per insalata-proiezionidiborsa.it

Un altro consiglio è provare i cespi interi al posto che le insalate già pronte in busta. Certo, si impiega qualche minuto in più nella preparazione, ma ci si guadagna in freschezza. Senza dimenticare che i cespi di insalata costano meno. Attenzione, però, a non commettere un errore molto comune nella preparazione: tagliare le foglie con il coltello.

Per preparare l’insalata nella maniera corretta, bisogna lavare le foglie prima di tagliarle. Si evita così che i succhi e i nutrienti preziosi vengano lavati via. Poi, una volta che le foglie si sono asciugate, il segreto è spezzettarle con le mani. Ci sono ben tre ragioni.

Indice dei contenuti

Tagliare l’insalata col coltello la fa annerire?

Il primo motivo per cui non bisognerebbe tagliare l’insalata con un coltello di metallo è evitare l’ossidazione, ossia il fenomeno che fa sì che le foglie anneriscano. L’insalata ossidata si può mangiare senza problemi, ma è sicuramente meno appetibile alla vista o al palato. Alcuni consigliano, se proprio si vuole usare il coltello, di preferirne uno di plastica o di ceramica.

La seconda ragione è che l’insalata tagliata con le mani si conserverebbe meglio. Se l’intenzione è quella di preparare l’insalata per averla già pronta in frigo, basterebbe farla a pezzetti con le mani e avvolgerla in un asciugamano o un foglio di carta assorbente. Così dovrebbe mantenersi croccante, anche in frigorifero.

Queste due motivazioni sono riportate in molti libri di ricette. C’è però chi ritiene si tratti di un mito: effettivamente a causare l’ossidazione è l’ossigeno, non il coltello. Potrebbe darsi, tuttavia, che il metallo acceleri il processo. Sulla questione non c’è una risposta definitiva. Non resta che provare!

In ogni caso, al di là dell’ossidazione, c’è un ultimo motivo per cui non dovremmo mai tagliare l’insalata con il coltello. Ha a che fare con una importante vitamina: scopriamo quale.

spezzettare l'insalata con le mani per non perdere le vitamine

spezzettare l’insalata con le mani per non perdere le vitamine-proiezionidiborsa.it

Perché spezzettarla con le mani potrebbe essere più salutare

Le verdure a foglia verde sono un’ottima fonte di fibre e diversi micronutrienti, come vitamina K, vitamina A, ferro e calcio. Addirittura, in alcune insalate troviamo più vitamina C che negli agrumi! Un’altra sostanza presente nell’insalata è la vitamina B9, o folati. Ma attenzione: quando tagliamo le foglie con il coltello rischiamo di perderne una parte.

Sembrerebbe infatti che fare a pezzetti l’insalata con le mani ci permetta di rompere le fibre in maniera casuale. Questo faciliterebbe il compito degli enzimi e permetterebbe al nostro intestino di assimilare al meglio questo nutriente, importante per la sintesi del DNA e delle proteine e indispensabile in gravidanza per prevenire le malformazioni del feto. Insomma, tagliare l’insalata con le mani ci aiuterebbe a fare il pieno di folati, sostanze utili per la salute.

Consigliati per te