Svelato quanta frutta e verdura mangiare esattamente e quanto esercizio fare per contrastare pressione alta e insorgenza di ictus e infarti

Come ben sapremo, alimentazione e stile di vita incidono fortemente sul nostro stato di salute. Mangiare correttamente e fare esercizio fisico potrebbe mantenerci forti e sani per molto tempo, riducendo il rischio di incorrere in spiacevoli problematiche.

Al giorno d’oggi si stima che circa il 50% degli uomini e il 40% delle donne soffrirebbe di elevati livelli di pressione arteriosa. Questi valori comprendono la fascia d’età tra 35 e 74 anni, ma non è detto che ne siano esclusi i più giovani.

Per scoprire se effettivamente la pressione ha raggiunto livelli troppo alti potrebbe essere utile misurarla periodicamente. Andrebbe bene anche un controllo circa ogni 3 o 5 anni. Chi è più a rischio dovrebbe procedere almeno una volta all’anno.

Per prevenire questo problema, invece, dovremmo partire ancora una volta da una corretta dieta a base di frutta e verdura e da un costante allenamento.

Sintomi e conseguenze dell’ipertensione

Secondo quanto esposto dagli studi non vi sarebbero sintomi precisi che potrebbero ricondurre alla pressione alta. Per questo motivo non è facile accorgersene senza gli strumenti e le misure adeguate all’individuazione.

Purtroppo, anche se all’inizio non si presenterebbero episodi evidenti, col passare del tempo i valori sballati potrebbero causare disagi notevoli. Se non troviamo un rimedio per porvi freno, l’aumento costante della pressione potrebbe sfociare in patologie allarmanti come ictus, infarti o insufficienze renali. Più raramente si potrebbe andare incontro a vertigini, mal di testa o vista annebbiata.

Svelato quanta frutta e verdura mangiare esattamente e quanto esercizio fare per contrastare pressione alta e insorgenza di ictus e infarti

Si tiene a ricordare che una pressione regolare non dovrebbe superare i 140mmHg di massima e i 90mmHg di minima o diastolica.

Il primo aiuto indispensabile per tenere sotto controllo la pressione arriverebbe dalla tavola. Sappiamo bene quanto sia importante ridurre il più possibile il sale e il consumo di alimenti grassi o preconfezionati.

Ma ecco, invece, svelato quanta frutta e verdura mangiare esattamente per aiutare l’organismo. Si parlerebbe di almeno 5 porzioni giornaliere. Forse lo avremo già sentito, ma di cosa si dovrebbero comporre di preciso queste dosi?

Gli esperti suggerirebbero circa 200 grammi di verdura e tra 200 e 500 grammi di frutta totali. Una porzione si comporrebbe di un frutto intero e mezza scodella di frutta fresca a pezzi. Abbiniamoci poi una scodella di insalata verde e mezza di verdura fresca e cotta.

Per quanto riguarda l’esercizio fisico, invece, ci si dovrebbe allenare per almeno 150 minuti alla settimana. L’ideale sarebbe camminare velocemente o fare un giro in bicicletta. Ma per beneficiare del movimento basterebbero anche le attività più semplici, come spostarsi a piedi fino a lavoro, fare le scale o praticare giardinaggio. Sarebbero sufficienti anche 30 minuti al giorno, suddivisi in più step.

Lettura consigliata

Insieme alla spremuta ecco cosa mangiare a colazione per limitare grassi e calorie e favorire la digestione

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te