Stanchezza cronica e affaticamento muscolare spesso nascondono questa malattia da non sottovalutare

Chi convive quotidianamente con la stanchezza cronica vive nel continuo imbarazzo di sentir negare il suo disagio. La stanchezza è, a tutti gli effetti, una malattia. O meglio, può esserla. Quando si presenta in forme prolungate e ingiustificate, la scienza parla di Sindrome da stanchezza cronica (CFS), diagnosticata per la prima volta circa vent’anni fa. Tale sindrome è, tra l’altro, molto diffusa. Una statistica rivela che circa il 25% delle chiamate ricevute da un medico di base hanno come origine un problema di stanchezza. I numeri parlano di circa 200.000 malati in Italia.

Per fortuna, oggi la ricerca ha fatto notevoli passi in avanti, arrivando a delimitarne cause e implicazioni. Per esempio, uno studio recente svela i legami tra spossatezza e fibromialgia.  Secondo i ricercatori, stanchezza cronica e affaticamento muscolare spesso nascondono questa malattia da non sottovalutare affatto, ma di cui spesso non conosciamo nemmeno l’esistenza.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Quando e perché la stanchezza è una malattia

Sebbene la medicina si stia muovendo, la nostra conoscenza della stanchezza come malattia è ancora acerba. Quello che sappiamo è che molte volte la percezione di spossatezza è sintomo di altre malattie, più o meno gravi. Tra queste possiamo elencare: ipotiroidismo, vari tipologie di tumore, epatite B o C, depressione, demenza.

Altre volte la stanchezza può essere ricondotta a un’infezione virale, come per esempio la mononucleosi. In altri casi ancora, può scaturire da contingenze ambientali e alimentari, come la sovraesposizione a tossine presenti nell’aria e nel cibo.

Ma esistono altrettanti casi in cui la stanchezza cronica non è riferibile a nessuna delle suddette problematiche. Da queste zone d’ombra nasce una nuova ipotesi molto spesso trascurata, ma che sembra ricondurre, senza l’insorgere di grandi dubbi, la stanchezza cronica alla fibromialgia.

Stanchezza cronica e affaticamento muscolare spesso nascondono questa malattia da non sottovalutare

L’illuminazione nasce dal fatto che stanchezza cronica e fibromialgia presentano una sintomatologia quasi del tutto analoga. La fibromialgia è una malattia cronica che provoca dolore diffuso, affaticamento muscolare ingiustificato, astenia. Fino a pochi anni fa, questa malattia era sconosciuta, proprio come la Sindrome da Stanchezza Cronica. Grazie alla ricerca, oggi sappiamo che è particolarmente diffusa, specialmente tra i soggetti compresi tra i 40 e i 60 anni. Attualmente, i medici curano la fibromialgia con farmaci, spesso anche antidepressivi. A volte è consigliata una moderata attività fisica. In ogni caso, è bene chiedere parere al proprio medico curante prima di arrischiarsi in diagnosi e cure fai da te.

Approfondimento

Stanchezza e gambe pesanti quando camminiamo possono indicare una preoccupante carenza di questa vitamina fondamentale

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te