Stanchezza e gambe pesanti quando camminiamo possono indicare una preoccupante carenza di questa vitamina fondamentale

Con il cambio di stagione da estate ad autunno, è normale accusare stanchezza e indebolimento generale. Possiamo riscontrarlo facilmente nella difficoltà a scendere dal letto o a svolgere anche le più semplici attività, come fare una passeggiata o salire una rampa di scale. A volte, però, questi sintomi non dipendono solo da una reazione psicosomatica ai cambiamenti ambientali. Può trattarsi di qualcosa di più, come una carenza nutrizionale a cui dobbiamo subito porre rimedio. Parliamo, in questo caso, della carenza di vitamina D. Dobbiamo stare all’erta, perché sintomi come stanchezza e gambe pesanti quando camminiamo possono indicare una preoccupante carenza di questa vitamina fondamentale. La vitamina D è tanto importante per il nostro corpo quanto difficile da reperire. Per questo, è facile che ce ne manchi un po’. Vediamo di seguito come accorgercene e come rimediare.

Stanchezza e gambe pesanti quando camminiamo possono indicare una preoccupante carenza di questa vitamina fondamentale

Come anticipato, a volte è semplice scambiare i sintomi della carenza di vitamina D per stanchezza da cambio stagione. Il campanello d’allarme deve suonare quando questa stanchezza è prolungata e ci rende faticoso fare anche i gesti più consueti. Infatti, la vitamina D è fondamentale, tra le altre cose, nel processo di sintesi del calcio. Di conseguenza è un elemento essenziale per mantenere in forza le ossa e i muscoli.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Un grande problema è che la vitamina D è scarsamente presente negli alimenti. Il modo migliore per reperirla è l’esposizione ai raggi solari, sempre più difficile man mano che andiamo verso l’inverno.

Tra gli alimenti, uno particolarmente ricco di vitamina D è l’olio di fegato di merluzzo. Chi soffre di una carenza di questa vitamina fa bene a usarlo come integratore naturale, assumendone un cucchiaio ogni mattina. Ma come facciamo a sapere se la nostra spossatezza è dovuta alla mancanza di vitamina D?

Come accorgerci se la nostra stanchezza deriva da una mancanza di vitamine

Il modo migliore e più semplice per sapere se soffriamo di una carenza di vitamina D è fare le analisi del sangue. Le analisi riportano i nostri livelli di vitamina D. Un livello normale è maggiore o uguale a 20 ng/mL. Un livello insufficiente è compreso tra i 12 e i 20 ng/mL. Una carenza si ha sotto i 12 ng/mL. In caso di carenza, la cosa migliore da fare è rivolgerci subito al nostro medico curante. Lui saprà consigliarci la cura più adatta a noi.

Approfondimento

Per cogliere sul nascere Alzheimer e demenza dobbiamo fare attenzione a questa cosa mentre camminiamo

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te