Sono belli da vedere ma pochissimi sanno che gli abiti stretti potrebbero causare queste brutte infiammazioni

“Chi bello vuole apparire un poco deve soffrire” cita un proverbio famosissimo, che tutti conosciamo.

Ci è stato detto ogni volta che abbiamo iniziato la dieta o ci siamo iscritti in palestra per buttare giù i chiletti di troppo.

E ci è stato detto anche quando abbiamo acquistato delle scarpe scomode per eventi speciali come matrimoni, compleanni e anniversari.

Ebbene sì, ogni tanto ci tocca soffrire per apparire belli agli occhi degli altri e di noi stessi.

Attenzione però, perché ci sono dei casi in cui questa sofferenza può avere delle conseguenze inaspettate. È ciò che potrebbe capitare con gli abiti stretti, con cui molti si sentono a proprio agio ma che nascondono delle insidie. Va bene indossare una maglia, un pantalone o un abito aderenti, ma occhio a non esagerare.

Infatti, probabilmente non tutti sanno che tra le possibili ripercussioni sulla nostra salute, ve ne sono due da tenere bene a mente. Problemi risolvibili, ma che sarebbe preferibile evitare e soprattutto prevenire. Vediamo di quali si tratta e perché prediligere un abbigliamento comodo e adatto alla propria fisicità.

Sono belli da vedere ma pochissimi sanno che gli abiti stretti potrebbero causare queste brutte infiammazioni

Il primo di questi problemi è la follicolite. Si tratta di un’infiammazione del follicolo, che rischia di causare addirittura la perdita del pelo o di macchiare la pelle. Ne esistono due tipi, quella profonda e quella superficiale, a seconda del grado di infiammazione in atto.

Se lieve, potrebbe anche passare da sola, ma si consiglia di consultare in ogni caso il proprio dermatologo.

Tra le cause scatenanti troviamo lo sfregamento con i tessuti, spesso dovuto proprio ad abiti molto stretti.

Vestiti larghi e freschi sarebbero da preferire soprattutto in questo periodo dell’anno così caldo.

Il secondo problema, invece, riguarda l’esofagite, l’infiammazione dell’esofago dovuta ad una serie di fattori. Tra questi, il principale e più diffuso è il reflusso gastroesofageo, che determina una spiacevole sensazione di bruciore in chi ne soffre.

Prevenirne la comparsa è possibile attraverso un’alimentazione corretta e soprattutto distribuita su diversi pasti nel corso della giornata. Meglio mangiare piccole porzioni più volte al giorno che abbuffarsi tutto in una volta. Inoltre, gli esperti sconsigliano gli indumenti molto aderenti e stretti sulla pancia, che comporterebbero un aggravamento del disturbo.

Sono belli da vedere ma sono anche queste le possibili conseguenze di un abbigliamento basato più sull’apparenza che sulla comodità.

Approfondimento

Quali abiti indossare per nascondere pancia e fianchi larghi, valorizzare i punti di forza e sentirsi più belle

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te