Snellire punto vita e fianchi in 7 giorni, 2 esercizi e 10 minuti al dì

La bella stagione è nel pieno del suo rigoglio. Il caldo d’agosto ci fa desiderare di essere al mare o a bagnarci nelle acque di un lago o di un fiume. Il solo pensiero di vestirci ci fa iniziare a sudare copiosamente. Ecco perché questo è il momento migliore per sfoggiare i nostri capi più leggeri. Gonne e vestiti floreali, salopette, capi smanicati e pantaloncini sono all’ordine del giorno. Per non parlare della moda mare con parei, copricostume, caftani. Tutto pensato per far respirare la pelle, ma anche per mostrare il corpo.

Tuttavia proprio il mettersi a nudo può essere un problema per chi pensa di avere qualche chilo di troppo. Impegnarsi per migliorare la propria silhouette è il primo passo per risolvere il problema. Grazie ai nostri esperti coach, vediamo come snellire punto vita e fianchi in 7 giorni con un allenamento breve che ci impegna solo 10 minuti al giorno. Già dopo la prima settimana, se saremo costanti, potremo notare i primi miglioramenti. Proseguendo, saremo in grado di verificare cambiamenti importanti nel nostro corpo. Ovviamente si consiglia sempre di unire l’allenamento mirato a una dieta equilibrata ed appropriata.

Snellire punto vita e fianchi in 7 giorni, 2 esercizi e 10 minuti al dì

Il punto vita è uno degli elementi più sensuali di una donna. La pancetta è uno dei primi elementi che crea problemi quando dobbiamo mostrare il corpo in pubblico. In più, le donne solitamente hanno paura di avere fianchi troppo larghi per indossare con nonchalance un bikini. Non pensiamo che sia tutto perduto. Grazie a una corretta dieta pensata per il dimagrimento e qualche esercizio mirato potremo ritornare fiere del nostro corpo.

La prima fase consiste nel tonificare la zona interessata con esercizi in isometria. Dalla posizione prona, facendo forza sugli avambracci o sui gomiti, puntiamo i piedi come a formare una tavola col corpo (circa 20 secondi). Può sembrare semplice, ma questo esercizio lavora moltissimi muscoli del retto addominale ma anche dei laterali. Per questi ultimi ci sono delle varianti possibili dove, mantenendo la posizione, si porta ciascuna gamba al gomito dello stesso lato o del lato apposto. Proviamo a fare 3 ripetizioni per gamba da 15 movimenti.

Ovviamente anche gli esercizi per gli addominali sono utilissimi, per esempio i crunch. Per lavorare tutto il retto stendiamoci su un fianco e poggiamo il peso sul braccio piegato tenendo le gambe tese. A questo punto effettuiamo delle pulsioni portando fianco e bacino su e giù lentamente. Con questi due esercizi base e delle piccole variazioni che possiamo inventare in poco tempo vedremo il retto assottigliarsi e rinforzarsi.

Lettura consigliata

Nascondere fianchi larghi e pancetta in modo elegante è facile grazie a 3 geniali capi d’abbigliamento

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te