Si potrebbero ridurre i punti neri sul naso con un ingrediente rigenerante da applicare a casa

punti neri sul viso

I punti neri sono piccole imperfezioni che crescono di solito sul viso. Alla vista non sono così gradevoli, tanto che vorremmo sbarazzarcene il prima possibile. Ma schiacciarli non è una buona idea, in quanto potremmo rischiare qualche infezione. Per questo, una buona soluzione consisterebbe nell’affidarsi ai rimedi della natura. Con uno di questi potremmo limitarli e dare di nuovo respiro e brillantezza alla nostra pelle.

Come si formano queste piccole impurità

Con i giusti accorgimenti si potrebbero ridurre i punti neri senza ricorrere a trattamenti invasivi. Ma prima servirebbe capire come si formano, perché le cause potrebbero anche derivare dalle nostre azioni. Il motivo principale della loro comparsa sarebbe da attribuire all’ostruzione dei pori della pelle. Il sebo di troppo e le cellule morte farebbero da tappo e ossidandosi prenderebbero la caratteristica colorazione nera.

Li vediamo normalmente apparire sul viso perché è in questa zona del corpo che soffriamo spesso di pelle unta e grassa. Uno dei responsabili potrebbe essere l’inquinamento dell’aria, ma non solo. Alcuni errori nella beauty routine potrebbero favorirne la crescita. Su tutti, una scarsa detersione della cute e l’uso improprio di cosmetici.

Con un rimedio di facile applicazione si potrebbero ridurre i punti neri ostinati

Per non peggiorare la situazione sarebbe bene evitare di fare pressione sulla zona interessata. Optiamo piuttosto per qualche pratico rimedio naturale, come l’estratto di mirtillo. Proprio questo ingrediente potrebbe aiutarci a rendere la pelle più tonica e in salute, grazie agli antiossidanti e alle vitamine presenti. In commercio ci sono diverse miscele prodotte con questa componente. Scegliamo quella che reputiamo più affidabile e distribuiamola regolarmente sulla pelle.

Altri due rimedi consigliati

La soluzione a base di mirtillo non è l’unica che potremmo adottare per contrastare la comparsa dei punti neri. Un altro ingrediente utile allo scopo è il carbone attivo. Il suo effetto purificante contribuirebbe a ridare lucentezza al volto, pulendo a fondo la pelle. L’altro alleato al quale potremmo pensare sarebbe l’argilla bianca. Si tratta di un prodotto in grado di assorbire il sebo in eccesso e rendere la cute meno lucida. In più, dovrebbe riequilibrare il livello idrolipidico e svolgere un’azione esfoliante. Ricordiamo comunque che, anche se si parla di rimedi biologici, è meglio chiedere consiglio al medico competente. Onde evitare possibili allergie connesse all’uso reiterato nel tempo.

Prevenire curando la propria igiene personale

Si può curare il proprio aspetto sia facendo esercizi per restare in forma, sia pensando alla skincare. Nel caso dei punti neri, potremmo diminuire le possibilità di ricomparsa con un’attenta pulizia facciale. Detergiamo ogni giorno il viso, spendendo il tempo necessario e utilizzando prodotti con un giusto quantitativo di pH. Procediamo anche con un buon esfoliante, da applicare un paio di volte alla settimana. Intelligente anche la soluzione con maschera nutriente, in grado di nutrire correttamente la cute. Infine, chi amasse ricorrere al make up farebbe bene a ricordarsi di toglierlo ogni qualvolta rientra a casa e prima di dormire.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te