Serve solo un terreno agricolo per guadagnare tantissimo coltivando questa pianta

Negli ultimi anni sempre più giovani decidono di investire nell’agricoltura. Stando alle stime della Coldiretti, l’Italia detiene il primato europeo per aziende agricole gestite da giovani sotto i 35anni.

Ciò è dovuto, innanzitutto, alle grandi opportunità di investimento ed agli incentivi previsti in ambito nazionale ed europeo. In secondo luogo, i recenti avvenimenti legati alla pandemia, hanno evidenziato come il settore agricolo rappresenti un investimento sicuro. In quest’ottica poi, svariate opportunità di investimento sono offerte dall’ingresso nel mercato di prodotti prima sconosciuti. Basta considerare quei prodotti comunemente definiti “superfood” che ormai riempiono le cucine degli italiani.

Tra questi un prodotto che nell’ultimo decennio ha fatto registrare un’impennata nelle vendite è senza dubbio lo zenzero. Questa radice dal sapore intenso e leggermente piccante è riuscita col tempo a ritagliarsi uno spazio sempre più grande nel mercato italiano. Quindi, serve solo un terreno agricolo per guadagnare tantissimo coltivando questa pianta dal mercato sempre più florido.

Ecco perché la coltivazione di questa pianta potrebbe rappresentare un ottimo investimento

Considerato un vero portento per via delle sue infinite proprietà benefiche, lo zenzero rappresenta uno degli investimenti più sicuri in ambito agricolo. Inoltre, la sua coltivazione è perfettamente compatibile con il clima tipico delle regioni del Sud.

La maggior parte dello zenzero consumato in Italia viene importato dall’estero. Un motivo in più per puntare a creare una produzione tutta italiana. 1kg di zenzero, soprattutto se proveniente da agricoltura biologica, può raggiungere i 15 euro al chilo.

Serve solo un terreno agricolo per guadagnare tantissimo coltivando questa pianta

La coltivazione dello zenzero avviene attraverso le sue radici che poi sono le parti più commercializzate. Queste sono assolutamente facili da reperire e soprattutto molto economiche.

Il terreno ideale per la coltivazione dello zenzero deve essere soffice, ricco di sostanze nutritive naturali e soprattutto drenante. Come per molte altre piante anche lo zenzero soffre i ristagni idrici. Il terreno ideale deve avere un pH leggermente acido. Pertanto, un’analisi preventiva del terreno è da tenere in considerazione.

Il clima ideale per questa tipologia di piante è quello mite o temperato. Ovviamente, nelle zone con inverni più freddi, si può ovviare al problema costruendo delle serre o dei ripari per le piante. L’esposizione migliore per la coltivazione dello zenzero è soleggiata o comunque molto luminosa.

Il momento migliore per avviare la coltivazione è novembre. Per il primo raccolto, invece, bisogna attendere circa 9 o 10 mesi.

Approfondimento

Ecco un’ottima opportunità di guadagno per chi possiede un terreno agricolo.

Consigliati per te