Se il caffè nella moka non sale significa che la caffettiera è otturata, ecco cosa fare per risolvere subito il problema

Quest’oggi con i Consulenti di Casa di ProiezionidiBorsa parleremo di una delle bevande di maggior consumo nel nostro Paese, il caffè. Circa il 97% degli italiani beve ogni giorno almeno tre caffè.

Il primo caffè, di regola, lo si consuma a colazione. Il secondo a metà mattina. E il terzo dopo pranzo.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Una vera e propria passione quella per il caffè. Un’abitudine legata a tradizioni e cultura proprie del nostro Paese ma conosciute oramai in tutto il Mondo.

Tuttavia, negli ultimi anni, sempre più italiani preferiscono al caffè tradizionale macinato, il caffè istantaneo, le cialde o le capsule.

Le capsule sono quelle più richieste perché consentono di preparare il caffè in pochi secondi e senza sporcare nulla.

Infatti, dal 2014, il mercato del caffè in cialde e in capsule è in forte crescita. Ma l’epoca della moka non è ancora finita.

Sono ancora molte le persone, che a cospetto dei dati diffusi, preferiscono preparare ancora il caffè con la moka.

Ma accade spesso, soprattutto quando le caffettiere non sono più nuovissime, che il caffè non esca.

Per cui se il caffè nella moka non sale significa che qualcosa non sta funzionando.

Ebbene, di regola, quando il caffè non sale, la caffettiera è otturata. Ecco cosa fare per risolvere subito il problema.

Se il caffè nella moka non sale significa che la caffettiera è otturata, ecco cosa fare per risolvere subito il problema

Quando il caffè non esce, vi è chiaramente un’ostruzione da tappo di caffè nella macchinetta.

La prima cosa da fare subito è quella di passare la caffettiera sotto l’acqua corrente fredda.

Se il tappo di caffè non è profondo, i granellini di caffè dovrebbero allontanarsi tra di loro sciogliendo il tappo una volta abbassata la pressione interna.

Se il problema non si risolve così, allora passiamo alla pulizia a fondo della caffettiera.

Smontando pezzo per pezzo la moka e immergiamola in una soluzione di aceto di vino bianco e di bicarbonato di sodio. Con uno spillo cerchiamo, poi, di pulire anche intorno alla valvola di sicurezza.

Una volta pulita, carichiamola di caffè e di acqua facendo attenzione alle giuste quantità. L’acqua nella caldaia non deve, infatti, superare il livello della valvola di sicurezza. E il caffè non deve essere pressato ma lasciato soffice, a forma di montagna, prima di chiudere la caffettiera.

Anche la fiamma sul fornello deve essere molto bassa quando il caffè non sale.

Se anche dopo questa operazione il caffè non sale nella moka, l’unica cosa che rimane da fare è quella di sostituire il filtrino metallico, la guarnizione e il filtro a imbuto. O di comprare una nuova moka.

Se il caffè nella moka non sale significa che la caffettiera è otturata: ecco spiegato cosa fare per risolvere subito il problema.

Approfondimento

Se il frigorifero perde non è detto che sia rotto, anzì basterà questo filo per risolvere il problema

Consigliati per te