Sarebbe chiamato il re della regolarità intestinale questo cereale ricchissimo di fibre che però in Italia è usato pochissimo

L’alimento che vedremo oggi è probabilmente una delle contraddizioni del nostro pur splendido Paese. Ne siamo coltivatori, anche di assoluta qualità, ma poco consumatori. Lo esportiamo all’estero, dove in cucina è molto più sfruttato che da noi. Soprattutto per le sue qualità naturali che lo vedrebbero come prezioso alleato della salute. In modo particolare, grazie ai suoi nutrienti è conosciuto in tutto il Mondo come un vero e proprio equilibratore della flora intestinale. Addirittura, sarebbe chiamato il re della regolarità intestinale questo cereale ricchissimo di fibre che però in Italia è usato pochissimo. Andiamo a vederlo e probabilmente ci stupiremo di non utilizzarlo quasi mai, nonostante le sue caratteristiche benefiche.

Cresce incredibilmente ovunque

Potrebbe sembrare incredibile, eppure il miglio cresce in qualsiasi parte della Terra. Anche in habitat poveri come l’India e molti paesi africani. Come dicevamo sopra, anche noi italiani siamo produttori di questo cereale considerato povero. Eppure, nelle diete dei personaggi più ricchi e famosi di Hollywood, non può mai mancare. Nonostante sia ufficialmente considerato un carboidrato, è talmente ricco di fibre dai permettere la perdita di peso naturale.

Sarebbe chiamato il re della regolarità intestinale questo cereale ricchissimo di fibre che però in Italia è usato pochissimo

In tante diete, il miglio sarebbe consigliato dagli specialisti anche per contrastare il colesterolo alto, l’eccessiva glicemia e l’ipertensione. In sostanza, in tutti quei casi in cui, il soggetto dovrebbe cercare di mangiare più fibre possibili. Ed ecco perché viene spesso abbinato ai legumi, formando un piatto unico completo e davvero salutare. Tantissime persone preferiscono inserire il miglio in sostituzione della carne, avendo anche un’importante contenuto proteico. Alleghiamo un importante studio a conferma delle sue proprietà.

Senza glutine è adatto anche ai celiaci

Un altro benefit di questo cereale è quello di essere adatto a coloro che soffrono di celiachia. Il miglio è infatti un alimento privo di glutine. Abbastanza simile al cous cous da vedere, potremmo cucinarlo alla stessa maniera. In Oriente è abbinato con successo alle verdure, ma anche al pesce, al pollo e al tofu. Ricordiamo, però, che in qualsiasi forma lo cuciniamo, è sempre meglio lessarlo prima di metterlo a tavola. E a proposito di salute, ecco il suggerimento per degli alleati importanti da portare in tavola in questi giorni.

Approfondimento

Pochi sanno che questi gustosissimi alimenti conterrebbero delle sostanze alleate delle nostre difese immunitarie

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te