Saranno un successo questi cannelloni della nonna dal ripieno particolare così facili da riuscire bene a tutti

Non è festa se in tavola non ci sono i cannelloni. Che sia la domenica, in vista della Pasqua o per un altro evento speciale, sono la scelta che non tradisce. Buoni e cremosi, si sperimentano in tantissime varianti e catturano lo sguardo e il palato.

Nella ricetta di oggi realizzeremo un’interessante e succulenta versione. Saranno un successo questi cannelloni della nonna, perché facili da preparare e gustosi come pochi. Il ripieno di radicchio e ricotta ci stupirà e forse così non li abbiamo mai provati finora. La composizione diventerà ancora più allettante con l’aggiunta di una strepitosa salsa allo zabaione di accompagnamento.

Non perdiamo tempo e andiamo alla scoperta della nostra ricetta coi fiocchi, svelando tutto l’occorrente per realizzarla.

Ingredienti

Ecco ciò che dovremo utilizzare per 4 persone:

  • 12 pezzi rettangolari di pasta all’uovo;
  • 500 g di radicchio rosso trevigiano;
  • 250 g di ricotta vaccina;
  • 80 g di burro;
  • 30 g di mandorle a lamelle;
  • 3 tuorli;
  • 2 scalogni;
  • 1 cucchiaio di zucchero;
  • 15 cl di Marsala;
  • 15 cl di brodo vegetale;
  • farina q.b.;
  • sale e pepe q.b.

Saranno un successo questi cannelloni della nonna dal ripieno particolare così facili da riuscire bene a tutti

Per iniziare prepariamo un tegame in cui soffriggiamo gli scalogni con 40 g di burro. Dopo averlo mondato e tritato, aggiungiamo anche il radicchio. Insaporiamo con un pizzico di sale e pepe e stufiamo tutto per circa 10 minuti. A fine cottura lasciamo raffreddare il radicchio e lo aggiungiamo alla ricotta in una terrina.

Ora pensiamo alla salsa allo zabaione. Prepariamo un’altra ciotola in cui versiamo i tuorli e lo zucchero. Sbattiamo tutto per bene e continuando a mescolare uniamo un cucchiaio di farina e gradualmente il brodo e il Marsala.

Aggiungiamo sale e pepe, poi cuociamo il composto allo zabaione a bagnomaria. Procediamo finché non otterremo una salsa abbastanza densa. Finita la cottura, aggiungiamo 20 g di burro a pezzi e lo amalgamiamo bene. Mettiamo per un attimo da parte lo zabaione e pensiamo ora ai cannelloni.

Lessiamo i rettangoli di pasta, poi li sistemiamo su un telo inumidito. Cominciamo a riempirli col ripieno al radicchio, dopodiché li arrotoliamo uno alla volta. Rivestiamo una teglia con carta da forno, la imburriamo leggermente e adagiamo i rotoli.

Dopo una spennellata di burro in superficie li cuociamo in forno caldo per 10 minuti a 180 gradi. Una volta pronti potremo sfornare i cannelloni e servirli accompagnati da qualche cucchiaio di zabaione e una manciata di mandorle.

Lettura consigliata

Per non buttare la sfoglia avanzata delle lasagne ecco qualche brillante idea in cucina per risparmiare sulla spesa

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te