Ridurrebbe fino al 52% il rischio di ictus, questa frutta e verdura bianca, alla portata di tutti ed economica, perfetta per tenerci in salute

Chi lo avrebbe mai immaginato che anche il colore della frutta potesse rilevare per specifici fini terapeutici. Solitamente si pensa che frutta e verdura siano, indifferentemente, un toccasana per la salvaguardia della salute. Eppure, uno studio condotto da taluni ricercatori olandesi, ha rilevato l’incidenza del consumo di frutta e verdura bianche nella prevenzione degli ictus. Quindi, ottimo per la salute è seguire una dieta mediterranea ma, a taluni fini, va prediletta quella di un preciso colore. La natura è davvero straordinaria! Ma, ci chiederemo: “quale è, nello specifico, la frutta e verdura a polpa bianca?”. Ebbene, si tratta di: mele, pere, banane, cavolfiori, aglio, cipolle, porri, rape bianche, scalogno, patate, finocchi, pesche bianche. Ridurrebbe fino al 52% il rischio di ictus questa frutta e verdura bianca alla portata di tutti ed economica, perfetta per tenerci in salute. Si tratta, infatti, di generi alimentari, rinvenibili ovunque e a prezzi del tutto modesti ma che farebbero la differenza! Vediamo come e perché.

Ridurrebbe fino al 52% il rischio di ictus questa frutta e verdura bianca alla portata di tutti ed economica, perfetta per tenerci in salute

I ricercatori olandesi della Wageningen University hanno eseguito un sondaggio scientifico su una popolazione adulta di 20.069 persone. La media dell’età: 41 anni. Lo studio si è incentrato sugli effetti del consumo di frutta e verdura in detti soggetti, ai fini della prevenzione degli ictus. Lo studio è durato 10 anni, lasso di tempo in cui si sono verificati 233 casi di infarto. Dunque, vediamo cosa è emerso dallo studio. Ebbene, i soggetti con minore incidenza di ictus erano quelli con il più alto consumo di frutta e verdura bianca. Il tutto, con una riduzione del rischio di ictus del 52%. All’opposto, non sono emerse relazioni interessati tra il consumo di frutta verde e di altri colori, con l’abbassamento del rischio di ictus. Insomma, una scoperta davvero interessante.

Una mela al giorno toglie il medico di torno

Secondo lo studio, ogni 25 grammi al giorno di frutta e verdura bianche, corrisponderebbe ad una riduzione del rischio di ictus del 9%. Quindi, considerato che, mediamente, una mela pesa 120 grammi, mangiarne anche una sola al giorno, potrebbe ridurre il rischio di infarto. Ciò, nella misura di circa il 45%. In definitiva, rimane che, di base, il consumo di molta frutta e verdura, rappresenta un toccasana per la salute. Però, contro il rischio di ictus, meglio propendere per quella di colore bianco.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te