Riduciamo tantissimo il rischio di cancro alla pelle con queste abitudini anche in autunno

L’estate per molti è stata una finestra di divertimento e di relax. I più saggi però hanno approfittato di questo periodo per fare un check up completo e per dedicarsi alla prevenzione. Questo step è fondamentale per la salute: infatti, in alcuni casi il nostro stile di vita incide tantissimo nella potenziale riduzione di alcuni mali molto difficili da curare. Oggi parliamo di uno di questi e di alcune semplici accortezze da mettere in atto per la propria sicurezza. Dunque, riduciamo tantissimo il rischio di cancro alla pelle con queste abitudini anche in autunno. Vediamo insieme come possiamo fare per prenderci cura dell’organo più esteso di tutto il nostro corpo.

Il cancro alla pelle, come prevenirlo

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Di solito molti si preoccupano di questo tipo di tumore, soprattutto nei mesi di luglio e agosto. Questo perché il sole batte più forte e generalmente siamo tutti più esposti ai raggi UVA e UVB. Inoltre c’è chi si mette per ore sul lettino nella speranza di ottenere una tintarella da invidia: non sanno però che quest’abitudine che tutti noi abbiamo durante l’estate è altamente dannosa. L’abbronzatura, infatti, se presa senza le adeguate precauzioni, è uno dei principali motivi che inducono il cancro alla pelle. Questa varietà di cancro secondo l’AIRC una delle tipologie più diffuse. Per questo è meglio prendere il sole usando una crema con adeguata protezione e proteggendosi con un cappello. Però poi esiste anche una routine da tenere tutto l’anno, anche quando le temperature sono più rigide. Vediamola insieme.

Riduciamo tantissimo il rischio di cancro alla pelle con queste abitudini anche in autunno

Un buon modo per iniziare la giornata consiste nell’applicare un prodotto idratante sul viso dopo averlo deterso. Successivamente consigliamo di spalmare anche una lozione protettiva, la cui potenza può variare a seconda del nostro fototipo. Non dimentichiamoci di stenderla bene anche su altre aree esposte, come ad esempio il decolleté. Per verificare quali sono i prodotti migliori per il nostro caso specifico consigliamo di consultare un dermatologo. L’importante è seguire questi consigli con costanza, anche se si decide di rimanere in casa: la luce infatti filtra ugualmente dalle finestre. In questo modo oltre a proteggerci, riusciremo sempre a mantenere la nostra pelle elastica e compatta, rallentando l’invecchiamento. Infine consigliamo periodicamente di controllare lo stato dell’epidermide per vedere se sono spuntate delle macchie o dei nei. Se si notassero dei cambiamenti sarebbe meglio rivolgersi anche in questo caso a uno specialista.

Approfondimento

Questa vitamina preziosa è fra le più importanti e potrebbe scongiurare il cancro e il coronavirus

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te