Questo vino che in pochi conoscono sta facendo impazzire i sommelier perché costa poco ed è perfetto per i nostri aperitivi estivi

Chi crede di averle viste tutte in fatto di vini, forse si sbaglia. Il mondo dell’enologia è in continuo movimento e spesso arrivano sul mercato nuovi esperimenti e tendenze particolarmente riuscite. È quello che sta avvenendo negli ultimi tempi con l’orange wine (o vino arancione). Questo vino che in pochi conoscono sta facendo impazzire i sommelier perché costa poco ed è perfetto per i nostri aperitivi estivi. Né bianco, né rosso, né rosato, il vino arancione ci dà l’opportunità di conoscere gusti e odori del tutto nuovi e inaspettati.

Questo vino che in pochi conoscono sta facendo impazzire i sommelier perché costa poco ed è perfetto per i nostri aperitivi estivi

L’orange wine nasce da una nuova tecnica di vinificazione. Infatti, sebbene sia prodotto da uve a bacca bianca, è trattato come fosse vino rosso. Il mosto è sottoposto a una macerazione, che può durare da qualche giorno a diversi mesi, a contatto con lieviti e bucce. Durante questo processo il vino si arricchisce di tannini, polifenoli e proteine e, soprattutto, del loro tipico colore arancione, con tonalità più o meno ambrate a seconda del vino. Pare che le origini di questo vino vadano ricercate nell’odierna Georgia, dove veniva prodotto millenni fa, mettendo a macerare l’uva in anfore di ceramica chiamate Kvevri.

Dopo aver vissuto una parentesi in cui erano considerati dei vini di nicchia, oggi gli orange wine stanno conquistando il mercato e gli appassionati.

Con cosa abbinare un vino arancione

La principale caratteristica degli orange wine è che sono spiazzanti. Mentre all’olfatto risultano fruttati, al sapore sono ben più tannini e strutturati di un vino bianco o rosé. Questo li rende adatti a vari tipi di piatti. Il vino arancione è eccellente da abbinare a un primo importante, come un risotto ai funghi, ma anche a un piatto speziato come quelli della cucina orientale. Va bene con secondi di carne bianca e di pesce. Essendo un vino divertente, è l’abbinamento perfetto per i nostri aperitivi estivi.

È chiaro che esistono varie tipologie, in base alle quali variano anche i prezzi. Ma l’orange wine non è un vino pretenzioso, con una media di 12 euro portiamo a casa una signora bottiglia.

Approfondimento

Mille ricette per altrettanti vini, così si racconta l’Italia

Consigliati per te