Questo modo scorretto di camminare e correre può provocare dei danni permanenti al nostro fisico

Con le varie zone colorate durante il lungo inverno dell’epidemia ci siamo ritrovati un popolo di corridori. Con palestre, piscine e impianti sportivi chiusi, gli italiani si sono riversati per le strade, riscoprendo il piacere di passeggiare e fare jogging. Purtroppo, si sono rimessi in attività anche moltissimi amatori e dilettanti con un tono muscolare e fisico molto basso. Questo non ha influito solo sul fiato, la resistenza e la fatica, ma anche sulla postura sbagliata dovuta alla mancanza di esperienza. Può infatti sembrare la cosa più semplice di questo Mondo, ma saper correre e camminare, ha comunque delle regole ben precise. Questo modo scorretto di camminare e correre può provocare dei danni permanenti al nostro fisico. Vediamo assieme ai nostri Esperti di sport come comportarsi per non farsi del male.

L’insegnamento base nello sport

Quando i bambini imparano a fare sport, gli istruttori qualificati spiegano loro l’importanza di appoggiare bene il piede a terra. Tolto ovviamente il nuoto, che si pratica in acqua, o, il ciclismo, quasi tutti gli sport prevedono il contatto tra i nostri piedi e il suolo. Dal jogging al camminare. Pochi però sanno che nel momento in cui il piede si appoggia, lo fa in tre fasi ben distinte:

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO DEL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

  • inizia dal tallone;
  • avanza con la pianta del piede;
  • termina con la punta.

Il movimento corretto a cui non prestiamo mai caso obiettivamente, assomiglia a quello dell’onda del mare. Sbagliando queste fasi, magari sbilanciando il corpo e utilizzando male le braccia, andiamo a provocare tutta una serie di dolori e infiammazioni anche abbastanza importanti.

Questo modo scorretto di camminare e correre può provocare dei danni permanenti al nostro fisico

Gli allenatori usano il termine “colonna vertebrale neutra” per definire la postura corretta quando pratichiamo le attività sportive. Questo perché non dobbiamo dimenticare che lo scheletro ci sorregge come il fusto di un albero. Nel momento in cui decidiamo di andare a fare jogging, o una passeggiata a ritmo sostenuto, ricordiamo anche che la testa, le spalle e il bacino dovrebbero essere in linea. Se sbagliamo anche solo la posizione della testa, trasciniamo dietro tutte le altre. Questo significa sovraccaricare la zona lombare, provocando in poche parole il classico mal di schiena che poi ci blocca e ci invalida. E attenzione anche che basta questo errore clamoroso che in pochi conoscono quando andiamo a fare jogging per annullare tutti i benefici dell’attività.

Una curiosità finale

Non dimentichiamo nemmeno l’importanza di una scarpa comoda ed allora perfetta per evitare che il piede soffra gli e faccia patire tutto il fisico. Chiudiamo questa carrellata di suggerimenti per i nostri Lettori con una curiosità tecnica che in pochi sanno. Quando partiamo per una passeggiata, il terreno ci ridà l’identica quantità di forza del nostro peso. In quel momento siamo noi che dobbiamo distribuirla correttamente su tutto il corpo per evitare di caricare eccessivamente alcune sue zone. È una legge della fisica, che senza che ce ne accorgiamo ci permette di salvaguardare ossa, muscoli e articolazioni. Infine, un consiglio su cosa mangiare e quando farlo dopo aver fatto jogging per recuperare al meglio.

Approfondimento

L’errore peggiore che possiamo fare a jogging 

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te