Quest’isola è una perla del Mediterraneo disseminata di incantevoli borghi marinari, porticcioli e spiagge mozzafiato, meta ideale per le vacanze estive

Senza volare tanto in alto, o sarebbe meglio dire lontano, l’Italia potrebbe essere la nostra destinazione per le prossime vacanze estive. La zona costiera molto spesso regala scenari stile Maldive e tante sono le cittadine premiate bandiera blu 2022, con acque limpidissime e spiagge pulitissime. I suoi tesori artistici, poi, insieme alle tradizioni e al buon cibo, rimangono nel cuore tutta la vita, come un ricordo che non si vede l’ora di rivivere.

Tutto questo, e molto altro, potrebbe offrirlo proprio la meta che scopriremo nell’articolo di oggi, isoletta satellite di una delle due isole principali dello stivale.

Quest’isola è una perla del Mediterraneo disseminata di incantevoli borghi marinari, porticcioli e spiagge mozzafiato, meta ideale per le vacanze estive

Poco più piccola di Lipari, meno chic di Panarea ma non meno scenografica di Vulcano, Salina è una delle sette isole Eolie. Queste formano un arcipelago che si estende a largo del mar Tirreno, di fronte la zona costiera messinese nella Sicilia settentrionale.

Quest’isola è una perla del Mediterraneo, nata dall’attività di ben sei vulcani e dal territorio molto variegato. Ogni anno attrae un’infinità di turisti, che la raggiungono con traghetti e aliscafi, pronti a perdersi tra le sue bellezze mozzafiato.

I tre comuni

I comuni principali dell’isola di Salina sono Santa Marina, Malfa e Leni, amministrati direttamente da Messina.

Santa Marina sorge alle pendici del Monte Fossa, un cratere vulcanico ormai spento interamente ricoperto di felci. Questa cittadina ha un porticciolo turistico, tante spiaggette e calette uniche ed è ricca di negozietti per lo shopping e localini per la movida. Dalla zona limitrofa, poi, chiamata “Serro dell’Acqua” si può accedere a un suggestivo sentiero circondato da ulivi che porta alle famose Grotte Saracene.

Malfa, secondo comune di Salina, è un borgo marinaro che si erge tra due monti, composto da innumerevoli casette bianche in pieno stile eoliano. Da non perdere sarebbe la piccola spiaggia fatta di ciottoli vulcanici e la chiesa di Sant’Anna risalente al Settecento.

Per completare, Leni è uno dei comuni più interni di Salina, ideale per respirare l’aria fresca di collina senza mai perdere di vista il mare.

Le frazioni

Da questi tre comuni si potrebbero raggiungere innumerevoli frazioni. Lingua, frazione di Santa Marina, è un borgo di pescatori e imperdibile sarebbe il suo laghetto salmastre sormontato da un faro e diventato riserva naturale protetta.

Rinella, frazione di Leni, meriterebbe una visita per la sua spiaggia a mezzaluna di colore nero che spicca rispetto al mare cristallino.

Infine, Pollara, frazione di Malfa, si commenta da sola in quanto suggestiva cornice dell’indimenticabile film Il postino di Massimo Troisi.

In particolare, la baia “Balate”, con piccole casette scavate nel tufo, sarebbe uno dei luoghi dove ammirare uno dei tramonti più belli al Mondo.

Lettura consigliata 

Questo paesino a picco sul mare fu caro a D’Annunzio e ha acque limpide e spiagge bianche come ai Caraibi

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te