Questa spiaggia ha le dune come ai Caraibi ed è tra le poche in Europa

L’estate è il periodo dei ricordi più vividi e intensi per molti di noi. C’è chi ne approfitta per salire sulle vette delle montagne, godendo dell’aria fresca e pungente. E magari sceglie di dormire in rifugi di alta quota. Oppure, chi vuole avventurarsi in lunghi sentieri e cammini sparsi per l’Italia. Ma anche vivere città divertenti come Praga o Barcellona, che per tanti giovani sembrano ambitissime.

C’è poi chi va alla scoperta di luoghi unici e sensazionali, in una delle tante destinazioni marittime. D’altronde l’Italia è uno dei paesi con la linea costiera più straordinaria al Mondo. Oltre a trovare calette profumate e nascoste, pochi sanno che esistono dei paradisi incontaminati che hanno una peculiarità unica. Ci sono le dune di sabbia come nel Sahara a Porto Pino, nella provincia del Sulcis Iglesiente in Sardegna.

Ecco perché e quanto sono diffuse.

Una scultura naturale

Questa spiaggia ha le dune come ai Caraibi. Sono alte fino a 30 metri queste colline sabbiose e morbide che si ergono poco dietro alle acque turchesi che accarezzano la costa. Alcuni la chiamano in sardo “is arenas biancas”. Qua è là, tra le due meraviglie naturali, ecco arbusti di ginepro, mirto e rosmarino. Poco lontano, una pineta fatta di querce spinose e pini d’Aleppo. Ci troviamo nel Sulcis, nell’area meridionale di quella perla sensazionale che è la Sardegna. I venti insistenti e continui di maestrale hanno stratificato nel corso del tempo questo morbido e immenso giaciglio di sabbia a perdita d’occhio.

Sembrerebbe di stare tra le dune del deserto, se non fosse che il colore così puro e splendente dato dalle pietre bianche della costa sarda lo trasformano in una visione caraibica. Il vero capolavoro consiste però nel godersi l’alba, o meglio ancora il tramonto, stesi su questa scalinata naturale e soffice. Meglio se dopo un lungo bagno nella baia di Teulada.

Questa spiaggia ha le dune come ai Caraibi ed è tra le poche in Europa

Non molto lontano, inoltre, potremmo vedere animali unici: oltre ai coloratissimi pesci da ammirare facendo snorkeling, ecco la meraviglia dei fenicotteri rosa, ma anche dei falchi da palude e degli aironi rossi.

Lasciamo che una sensazione di libertà e felicità accarezzi la nostra mente in cerca di ristoro e di quiete. Oltre a visitare questo paradiso, ricordiamo che arrivare in questa zona del Sulcis significa garantirsi momenti indimenticabili per tutta la vita. Tra le meraviglie possiamo anche visitare un’antica cittadina sarda in cui si parla una forma particolare di dialetto sardo genovese e che custodisce una storia unica, oltre che una ricetta fusion golosissima.

Lettura consigliata

Questa città italiana secondo una leggenda sarebbe il centro del Mondo ed è la meta ideale per una fuga di primavera

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te