Quante calorie si bruciano in 30 minuti di camminata e quante dopo 6 km?

Chi pratica con costanza un’attività motoria vorrebbe sapere quante calorie si bruciano in 30 minuti di camminata e quante dopo 6 km. Alcuni preferiscono camminare ogni giorno anche se per meno di un’ora, altri invece superano i 60 minuti ma a giorni alterni. Oltre al benessere psicofisico che ne deriva, molto spesso ci si chiede quanto si riesce a smaltire camminando soprattutto dopo qualche eccesso a tavola. A tal proposito potrebbe tornare utile informarsi su “Quanto bisogna camminare o correre per bruciare le calorie di una pizza?”.

Ben sappiamo che la corsa comporta un maggiore dispendio energetico rispetto ad altre attività meno intense. Pur tuttavia non sempre si riesce a correre per lunghe distanze e accade che lo sforzo fisico sia elevato ma anche assai breve. Al contrario con la camminata anche le persone meno allenate riescono a percorrere diversi chilometri perché è inferiore l’impegno che si richiede anche al muscolo cardiaco. Conviene allora pertanto capire quante calorie si bruciano in 30 minuti di camminata e quante dopo 6 km. Anche i runners potrebbe infatti  valutare la possibilità di alternare la corsa alla camminata su più lunghe distanze in modo da alleggerire il carico sulla schiena.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Quante calorie si bruciano in 30 minuti di camminata e quante dopo 6 km?

Chi cammina con passo veloce percorre di solito 5 o 6 km all’ora, chi corre invece riesce a coprire 10 km in 60 minuti circa. Quel che fa la differenza tra la corsa e la camminata è proprio l’intensità dello sforzo per cui chi corre a velocità elevate consuma anche dopo la corsa. Diversamente accade con la camminata che prevede un dispendio inferiore per più lungo tempo e non ha un forte impatto sulle articolazioni. La camminata a passo sostenuto consente di intaccare i depositi di grasso e anche a velocità moderata assicura un calo ponderale. Orientativamente camminare ad un ritmo di 5 km all’ora garantisce il consumo di circa 120 calorie in soli 30 minuti.

Ma ben presto e anche solo dopo la prima settimana di uscite si può aumentare il tempo da dedicare all’attività motoria. Ad esempio una donna di 65 kg circa e di mezza età potrebbe bruciare fino a 250 calorie in un’ora di camminata con un’andatura di 5 Km/h. Chi invece riesce a percorrere almeno 6 km in un’ora o poco più si assicura un dispendio superiore e all’incirca pari a 300/350 calorie. Si tratta di dati approssimativi perché i consumi energetici variano a seconda di alcuni fattori personali e dal dispendio di ossigeno dopo l’attività. Rimandiamo i Lettori che desiderano altre informazioni su come bruciare grassi all’articolo “Corsa o camminata veloce per combattere la cellulite e perdere peso?”

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te