Quando piove e tira vento basta questa zuppa povera ma gustosissima per riscaldare il cuore in 5 minuti

Ci avviamo a passi spediti verso l’inverno (tra circa 1 mese), ma le prime avvisaglie della stagione fredda già si avvertono. Pioggia battente, grandine, vento, freddo e spruzzate di neve sono ormai una costante di questi giorni di novembre.

Dagli armadi si tirano fuori cappotti, piumini e stivali, mentre camino e riscaldamenti accesi sono una costante. E in cucina, cosa preparare di caldo? Quando piove e tira vento basta questa zuppa povera ma gustosissima per riscaldare il cuore in 5 minuti.

La “Supa De Can”

La Redazione di ProiezionidiBorsa oggi proporrà ai suoi Lettori una facilissima ricetta presa di nuovo dalla tradizione contadina lombarda.

Dopo aver visto la “Tort de Lud” (a Milano ne vanno pazzi), oggi presenteremo la “Supa De Can”. Si tratta di una zuppa-minestra preparata con il pane raffermo e pochi altri ingredienti. Troviamo infatti alcuni derivati del latte (burro e formaggio grattugiato), le uova e alcuni ortaggi. Insomma, tutti gli ingredienti che la gente del tempo disponeva e impiegava per questo piatto povero ma buonissimo.

È una pietanza tipica della stagione fredda, super economica, di facile preparazione ed è perfetta sia a pranzo che a cena.

Questa zuppa povera richiede davvero pochissimi ingredienti

Ingredienti (per 2-3 persone):

Invece per il brodo vegetale serviranno:

  • 1-1,5 litri d’acqua;
  • 1 carota, 1 patata, 1 pomodoro, 1 gambo di sedano;
  • mezza cipolla;
  • un filo d’olio e pepe.

Vediamo come preparare la Supa De Can

Si parte dal brodo, e non poteva essere diversamente. Se non si ha tempo, lo si può comprare già pronto e mettere 10 minuti a riscaldare.

Per chi ama preparalo da sé, ecco come procedere. Versiamo l’acqua in una pentola e aggiungiamo tutti gli ingredienti. Quindi puliamo e/o sbucciamo le verdure, le tagliamo a pezzetti e le versiamo nel liquido, prima di aggiustare con un filo di olio e pepe. Lasciamo cuocere per circa 40-50 minuti a fuoco lento.

Quando piove e tira vento basta questa zuppa povera ma gustosissima per riscaldare il cuore in 5 minuti

Giusto 3-4 minuti prima di spegnere il brodo, prepariamo la nostra zuppa. In una pentola sul fuoco facciamo sciogliere il burro, poi ci aggiungiamo la cipolla affettata finemente e lasciamo soffriggere.

Spezzettiamo con le mani il pane raffermo e disponiamolo sul fondo di una terrina in ceramica o una zuppiera (di quelle che possono andare sul fuoco). Poi aggiungiamo le uova, il formaggio e versiamo il brodo bollente, che cuocerà le uova nel giro di pochi minuti. Versiamo anche le cipolle soffritte nel burro e serviamo la nostra zuppa ben calda.

Approfondimento

Questa seducente torta salata di patate e tonno senza uova ha una particolarità che molti sottovalutano.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te