Pulire i vetri e averli splendenti grazie a bicarbonato e qualcosa in più

Sembra assurdo, ma le alte temperature di quest’anno sono coincise con un aumento dei prezzi dell’energia. Quindi, non possiamo davvero accendere il condizionatore senza pensieri per allontanarci dalla temperatura del sole. Senza contare, poi, che dovremmo limitarne l’uso al minimo indispensabile per ragioni ambientali.

Di conseguenza, quando c’è un po’ di brezza o di vento solitamente cerchiamo di approfittarne subito aprendo tutte le finestre. Creando corrente, forse avremo un po’ di sollievo senza dover necessariamente accendere il condizionatore.

Quest’abitudine, però, sebbene ci permetta di risparmiare e faccia bene all’ambiente, finisce per sporcare di più i vetri. Infatti tutta la polvere e la terra finiscono per attaccarsi alle nostre finestre, costringendoci a una pulizia più frequente.

Fortunatamente, possiamo fare in modo che i vetri si puliscano quasi da soli grazie a due ingredienti molto comuni che tutti abbiamo già in cucina.

Pulire i vetri e averli splendenti grazie a bicarbonato e qualcosa in più

Cominciamo mettendo da parte i nostri 3 strumenti di pulizia, un canovaccio, un nebulizzatore e uno spazzolino. Dopodiché tiriamo fuori dalla dispensa il bicarbonato e l’aceto bianco.

Questa combinazione è una delle più efficaci quando si tratta di far brillare le superfici di case spendendo pochissimo. Pochi sanno, però, che questa pulizia naturale può essere applicata anche ai vetri delle finestre, degli elettrodomestici e agli specchi.

In un nebulizzatore mischiamo 1 litro d’acqua insieme a mezzo bicchiere di aceto e due cucchiai di bicarbonato. Usiamo la miscela come un normale detersivo per pulire i vetri, poi risciacquiamo e asciughiamo con un panno pulito.

Per lo sporco più ostinato

Per i punti più incrostati potremmo invece sfruttare la naturale reazione del bicarbonato con l’aceto, che porta alla formazione di una schiuma pulente. Quindi mettiamo un po’ di bicarbonato negli angoli e spruzziamoci sopra l’aceto. Poi, sfreghiamo con lo spazzolino la zona interessata e lasciamo agire la miscela. Nuovamente, immergiamo il canovaccio nell’acqua e rimuoviamo così ogni residuo.

L’odore dell’aceto se ne andrà presto, ma se ci infastidisse potremmo aggiungere alla miscela 5 gocce di olio essenziale.

Ecco quindi spiegato come pulire i vetri e averli splendenti in modo naturale, economico e sostenibile. Ricordiamoci, però, che gli ingredienti in cucina e non solo possono esserci utili anche per altre faccende, dal bagno alla lavatrice.

Lettura consigliata

Mettere questi 3 oggetti in lavatrice ci darà un bucato sorprendente

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te