Potremmo fare una colazione sana per combattere la stanchezza da cambio stagione

Dire che la colazione è il pasto più importante della giornata non è una frase fatta, detta giusto per dire. Nutrirsi correttamente, a partire dalla mattina, fa bene alla salute, all’umore e alla linea. Saltare la prima colazione non è mai una buona idea, soprattutto se si vuole perdere peso. Infatti si potrebbero innescare meccanismi metabolici in grado di rallentare il dimagrimento. Ma, soprattutto, mangiare al mattino dà la giusta energia per affrontare la giornata e mette in moto l’organismo. Se avvertiamo la tipica stanchezza da cambio di stagione, un’alimentazione corretta può darci una mano a superarla. Ma come potremmo fare una colazione sana? Quali sono gli alimenti che danno energia? Andiamo a scoprirlo.

Qual è la colazione ideale?

La colazione dovrebbe ricoprire tra il 15% e il 20% del fabbisogno calorico giornaliero, che varia da individuo a individuo. E dovrebbe contenere tutti i nutrienti necessari: proteine, carboidrati, vitamine, minerali e grassi, solamente quelli buoni. Infine non dovrebbero mancare le fibre per il buon funzionamento dell’intestino. Le troviamo nei cereali integrali e nella frutta. Si possono inserire anche piccole quantità di zuccheri semplici, ma senza esagerare. Infatti danno energia immediata, ma di breve durata e si digeriscono velocemente provocando cali glicemici nelle ore successive. E non dimentichiamo di assumere liquidi perché il nostro corpo ha bisogno di bere. Ben vengano latte, caffè, orzo, ma anche spremute e centrifugati di frutta. O, semplicemente, acqua.

Potremmo fare una colazione sana per combattere la stanchezza da cambio stagione

Tra i cereali scegliamo quelli complessi che vengono digeriti lentamente e rilasciano energia poco a poco impedendo cali glicemici. L’avena è un cereale molto energetico, ideale per combattere la stanchezza. Consumarla a colazione ci aiuterebbe anche a contrastare la stitichezza e a eliminare il gonfiore, perché le fibre che contiene favoriscono il transito intestinale. Tra i cereali sarebbe il più ricco di proteine e di acidi grassi e non conterrebbe glutine. Il che lo renderebbe adatto anche a chi soffre di celiachia. Possiamo consumarlo sotto forma di farina o di fiocchi da aggiungere al latte o allo yogurt.

Cosa mangiare la mattina per avere più energia senza appesantirsi

Il vero carburante della giornata sono le proteine che danno energia e sazietà. Le troviamo nel latte e nei derivati, da scegliere secondo i propri gusti. Benissimo lo yogurt o il kefir, ma anche il Parmigiano che riduce lo stimolo della fame. Ne basta un piccolo pezzo, circa 20 grammi. Un’alternativa proteica di origine vegetale è costituita dalla frutta a guscio che è anche un’ottima fonte di grassi, quelli buoni. Noci, mandorle e nocciole sono una vera risorsa. Possiamo consumarle a colazione o per uno spuntino a metà mattina. Deliziose e preziose alleate contro la stanchezza. Ne basterebbero poche, una decina circa, per bloccare la fame e darci energia. Sono ricche infatti di magnesio, potassio e calcio. Una vera fonte di benessere. Gli zuccheri, invece, sarebbe meglio prenderli dalla frutta, quella di stagione, che ci fornisce anche vitamine e sali minerali.

Lettura consigliata

Al posto della solita frittata ecco una preparazione soffice e leggera perfetta per una colazione salata o come secondo piatto

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te